Rugby C2. Lo Spartacus si ferma sul più bello, la Partenope vanifica la rimonta e ringrazia

Lo Spartacus in mischia contro la Partenope

Lo Spartacus cede di misura in casa della Partenope che ha bloccato la rimonta dei casertani a due minuti dal termine del match nell’ultima di andata del girone Campania-Molise di C2 di rugby. La partita dell’Albricci termina col risultato di 25-22 (3-4 per gli ospiti in quanto a mete) per i napoletani che con un piazzato al 78’ hanno stoppato le velleità di vittoria dei gladiatori ribelli che dal 14-0 avevano recuperato fino al 22-22 a 5 minuti dal fischio finale. Una prova di carattere, forza e sostanza dei ragazzi allenati da coach Paolisso, ma solo nella ripresa, dopo aver praticamente regalato la prima mezz’ora del primo tempo agli avversari, forse per timore reverenziale. La partita, però, statistiche alla mano lo Spartacus l’ha persa dalla piazzola, con 3 errori in fase di conversione ed uno su punizione.

Per la cronaca la Partenope ha rotto gli indugi intorno al 15’ con la prima meta con conseguente trasformazione (14-0). Nemmeno 5 giri di lancette ed arriva la seconda meta dei locali, con lo Spartacus un po’ spaesato. Ancora trasformata la segnatura per il 14-0 parziale. Al 35’ gli ospiti accorciano con la meta di Piscitelli (non convertita da Ascione). Al 36’, però, arriva la terza meta della Partenope, stavolta senza trasformazione per il 19-5 a fine prima frazione.

Nella ripresa Musone va subito in meta e Ascione è preciso per la conversione (19-12). Minuto 53, punizione della Partenope e pali centrati dalla distanza per il +10 dei ‘cavallini’ (22-12).Al 65’ Musone sigla la sua seconda meta di giornata. Dopo un’ottima mischia, la palla esce bene e il primo centro si invola verso l’area di meta. Purtroppo non c’è trasformazione (22-17). Al 69’ la Partenope resta in 14 per un giallo. Dalla piazzola, però, c’è un altro errore per lo Spartacus, che un minuto dopo perde Cecere sempre per ammonizione. Al 75’ arriva la bella meta per Delle Femine che punta la bandierina dell’area di meta e schiaccia l’ovale a terra, ma ancora una volta non c’è conversione. La rimonta, però, è completata sul 22-22. Un fischio che ha lasciato un po’ perplessi gli ospiti consente alla Partenope Cadetta di fissare il punteggio sul 25-22. I napoletani giocano gli ultimi minuti senza piloni (tutti usciti per infortunio) e quindi si passa ad una mischia no contest). Lo Spartacus non riesce a pungere nei secondi finali e resta con l’amaro in bocca per una partita che poteva essere di sicuro alla sua portata contro la capolista.

La squadra di stanza a San Nicola la Strada conquista 2 punti bonus e sale a 21 punti (sempre con 4 punti di penalizzazione) e forse questa sconfitta è meglio di una vittoria per imparare dagli errori e diventare una grande squadra per la categoria.

Ufficio Stampa Spartacus Rugby Social Club