L’AVERSA SOCCOMBE COL SAN GIORGIO. Granata ko, la crisi continua

Mister Mauro Agovino

Non è certo un momento positivo per l’Aversa Normanna che esce sconfitta con un pesante 0-4 dalla sfida col San Giorgio. I granata oltre al risultato non semplice da digerire hanno dovuto fronteggiare una settimana difficile per risolvere delle controversie con alcuni calciatori, tra cui il portiere Giovanni Scognamiglio, il capitano Cavallini, i difensori Sozio, Capitelli e Di Ronza e il centrocampista Somma, a causa di un ridimensionamento economico sul tetto rimborsi deciso dalla società. Questi ultimi infatti oggi non apparivano nella lista dei convocati. Passando alla gara il primo episodio che smuove il match accade al 39′ quando l’arbitro estrae il rosso per doppia ammonizione all’attaccante ospite Palumbo. Il San Giorgio però non si demoralizza e al 42′ riesce a sbloccare il match con il numero 11 Di Micco che porta i suoi al riposo sullo 0-1. L’Aversa, scesa in campo in maniera rimaneggiata, accusa il colpo e nel primo minuto del secondo tempo  va sul doppio svantaggio per opera del gol di Mincione. Gli ospiti sono squadra che nei singoli esprime maggiore qualità ed ecco che al 75′ sale in cattedra Ioio che prima realizza il rigore dello 0-3 e poi batte ancora una volta Iommelli con un delizioso pallonetto. Finisce così 0-4 una partita che l’Aversa deve archiviare quanto prima. E’ pur vero che dal punto di vista dei numeri cambia poco visti i risultati delle formazioni che precedono o che sono alle spalle, ma urge quanto prima una sterzata sotto tutti i punti di vista. Il San Giorgio sembra essersi ritrovato e con la vittoria di Trentola Ducenta porta a cinque i risultati utili consecutivi.