MARCIANISE INSAZIABILE! Spietato col Vitulazio in Coppa Italia ma per la semifinale è tutto aperto

Benito Izzo calcia il rigore del 2-1 in Marcianise-Vitulazio (foto SportCasertano.it)

MARCIANISE – La fame del Marcianise non si ferma al campionato. Anche in Coppa Italia i biancoazzurri del presidente Vincenzo Gallo si dimostrano insaziabili e stendono il Vitulazio con il punteggio di 3-1, grazie al cinismo nello sfruttare le occasioni da goal ed approfittare dei momenti di debolezza avversari. Allo stadio “Progreditur” di Marcianise, i ragazzi di Angelo Valerio vincono nell’andata dei quarti di finale della competizione tricolore ed ipotecano il passaggio alla semifinale: nell’altro accoppiamento scontro tra Isola di Procida e Sant’Antonio Abate. Per il Vitulazio dei presidenti Achille Cuccari e Luigi De Lucia c’è la sensazione di aver fatto una buona partita contro l’ammazzacampionato di Promozione ed anche la consapevolezza che è ancora tutto aperto, in virtù del goal siglato fuori casa. Tra quindici giorni allo stadio “Comunale” di Vitulazio la resa dei conti.

PRIMO TEMPO. Debutto dal primo minuto per Laezza nel Vitulazio, mentre Guglielmo non viene arruolato da Angelo Valerio che deve fare a meno anche dello squalificato Allegretta. Inizialmente le due squadre si studiano, consapevoli che ogni attimo può essere decisivo nel doppio confronto. Vanno al tiro Di Pietro e Perfetto che non inquadrano lo specchio della porta. Match equilibrato, poi al 21’ ci pensa Parente a far saltare il banco. La furia rossa marcianisana viene lanciato in profondità da Izzo e s’invola verso la porta, Masturzo lo segue ma abbocca alla finta dell’ex Santa Maria La Fossa che gonfia la rete e festeggia insieme a tutta la squadra. Il goal elettrizza il terminale offensivo del team di Vincenzo Gallo che si rende protagonista di una bella serpentina tre minuti dopo. Parente, infatti, parte dalla trequarti, manda al manicomio tre difensori con un dribbling in velocità e prova a scartare anche il portiere Veneziano che non si lascia superare e si oppone in uscita (24’). Sono queste le poche emozioni del primo tempo che si gioca soprattutto a centrocampo. Si va così all’intervallo sul punteggio di 1-0 per il Marcianise.

SECONDO TEMPO. Il Vitulazio entra in campo con tutt’altra verve e costruisce una buona chance al 49’. Di Pietro allarga sulla destra per Liccardi che arriva sul fondo e mette al centro, Di Pietro non chiude il triangolo per centimetri e Pucino salv in corner, prima che arrivi sul secondo palo Vincenzo Russo. La pressione rosanero conduce al goal al minuto 59’. Vincenzo Russo pennella per Trematerra in area di rigore: l’esperto attaccante ex Mondragone compie una bella finta di corpo e in girata conclude nell’angolino. Festa grande per il gruppo vitulatino che è consapevole dell’importanza del goal fuori casa nel doppio confronto. Marcianise colpito nell’orgoglio ma la difesa vitulatina fa buona guardia. La partita è vivace ed al 74’ la capolista del girone A di Promozione guadagna l’episodio decisivo. Sugli sviluppi di un corner, la difesa rosanero spazza fuori area, lì dov’è Perfetto che calcia: il pallone finisce sul braccio di Masturzo e l’arbitro, in buonissima posizione, non ha esitazioni nel concedere il rigore. Dal dischetto si presenta Izzo che trasforma il rigore, nonostante l’intuizione di Veneziano. Esultanza rabbiosa dell’ex Maddalonese che si toglie un po’ di sfortuna da dosso dopo l’infortunio (74’). Ma la reazione del Vitulazio non si lascia attendere. Il nuovo entrato Capone penetra in area ma di fronte si trova Mormile che respinge in grande stile (76’). Rinvigorito dal ritorno al goal, Izzo regala al Marcianise un gioiello. Sul passaggio di Pingue, Izzo compie una finta di corpo e dribbla due difensori con una vera e propria magia: davanti a Veneziano non sbaglia e sigla la sua doppietta personale (79’). Nel finale i marcianisani provano ad arrotondare e trovano il palo con Maietta (82’), mentre il Vitulazio protesta per un presunto fallo su Liccardi che l’arbitro non sanziona. Termina così col punteggio di 3-1 per il Marcianise che mette un piede in semifinal

Tabellino: MARCIANISE-VITULAZIO = 3-1 (parziali: 1-0; 2-1)

MARCIANISE: Mormile, Pucino, Maietta, Delli Paoli, Iovinella, Letizia Pasquale, Perfetto (79’ Giunta), Pingue, Parente, Izzo, Gallo (54’ Vertuccio). In panchina: Di Caprio, Letizia Domenico, Esposito, Brillantino, Petito. Allenatore: Angelo Valerio

VITULAZIO: Veneziano, Nappa, Ferrara, Liccardi, Masturzo, Laezza, Russo Gianpaolo, Corsale, Di Pietro, Trematerra (66’ Capone), Russo Vincenzo. In panchina: Travaglione, Marano, Arena, Cimmino, Abate, Cuccari, De Lucia. Allenatore: Telemaco Russo

RETI: 21’ Parente (M), 59’ Trematerra (V), 75’ Izzo su rig. (M), 79′ Izzo (M)

ARBITRO: Emanuele Ciaravolo della sezione di Torre del Greco (assistenti: Vincenzo Massa di Torre del Greco e Vito Marrazzo di Nocera Inferiore)

NOTE: Ammoniti: Izzo (M); Russo Gianpaolo, Russo Vincenzo (V). Angoli: 8-6. Fuorigioco: 2-1. Recupero: 0 nel primo tempo; 3 nel secondo tempo. Spettatori: 150