Genesis Mobile Atellana travolgente contro Lanzara

Una fase di gioco

Con un netto 31-17 la Genesis Mobile Atellana fa suo il derby con l’Amolaterra Lanzara. La vittoria contro i salernitani permette ai giallorossi conquistare il quarto posto in classifica con sette punti, alle spalle della capolista Mascalucia, Lions Teramo e Benevento. La gara si è disputata a Capua, per l’indisponibilità del Palalettieri di Orta di Atella. Nonostante la distanza, tifosi e appassionati della Genesis Mobile Atellana hanno riempito il Palasport di via Martiri di Nassirya. È stata una settimana tormentata per il roster atellano, che si è allenato poco e male. La squadra è riuscita a fare sua la partita superando una fase iniziale in cui si ha pagato l’assenza di un lavoro settimanale costante, e puntando sulle sue migliori qualità: velocità e tecnica. Il match non ha avuto storia. Gli atellani hanno condotto la partita per quasi tutti i sessanta minuti di gioco. Solo nei primi dieci c’è stato un sostanziale equilibrio, rotto da un parziale di sette reti a zero grazie al quale la squadra allenata da mister Di Donna è schizzata al comando, passando dal 4-3 all’11-3. Il primo tempo si è chiuso con un 19-6 che la dice tutta sulla superiorità dei padroni di casa. Nel secondo tempo si è ripetuta la stessa sinfonia. Il largo vantaggio ha permesso a mister Di Donna di dare spazio ai più giovani, i quali hanno risposto alla chiamata in maniera positiva. L’unico calo di tensione si è avuto quando gli ospiti hanno realizzato cinque marcature consecutive, portandosi dal 27-9 al 27-14, ma le tredici reti di distacco a meno di dieci minuti dal termine sono risultate più che sufficienti per chiudere l’incontro in totale scioltezza. Nota curiosa e sorprendente del match è che, per una volta, Jacques Sall non è stato il miglior realizzatore della partita. Il capitano si è fermato a sei reti, superato dal giovanissimo Luigi Arena, autore di otto gol. Il prossimo incontro vedrà la Genesis Mobile Atellana impegnata sabato 8 dicembre in Puglia, contro il Putignano, quinto in classifica a meno uno dai giallorossi.

GENESIS MOBILE ATELLANA – Arena 8, Sall 6, Izzo 4, Migliaccio 4, Del Prete L. 2, Silvestre 2, Del Prete F.P. 2, Maisto 1, Abbonante 1, Bottino 1, Anzaldo, Cirillo, Balasco O., Balasco G., Russo, Vastano. All. Franco Di Donna.

AMOLATERRA LANZARA – Petito 5, Pecoraro 4, Totaro 2, Avallone 2, Biraglia 1, Fiorillo 1, Di Martino 1, Curià Castellnou 1, De Siero, Di Filippo, Ferrara, Grimandi, Ginolfi, Milano A., Milano C., Polito. All. Piero Attanasio.

ARBITRI: Alborino e Farinaceo.