Riprende la C2 di rugby. Lo Spartacus impegnato con la Zona Orientale Salerno in una gara molto particolare

La locandina del match di Gianmarco Sabato

La Serie C2 di rugby torna in campo, dopo la pausa per il test match dell’Italia contro la Georgia. Nel girone Campania-Molise andrà in scena la quarta giornata con lo Spartacus Rugby Social Club che sarà ospite della Zona Orientale Rugby Popolare Salerno al campo ‘Manganelli’ di Avellino, ore 14.30. La compagine di coach Vincenzo Paolisso è reduce da una sconfitta casalinga contro gli Hammers Campobasso, una partita in cui le distrazioni hanno tolto tanto ai ‘gladiatori ribelli’, ma anche le assenze. Anche contro i salernitani i nerobiancorossi dovranno fare a meno di pedine fondamentali nello scacchiere titolare. Con capitan Trotta ancora out, non ci saranno Fragliasso e Sposito, mentre Inssa Kane è ancora in dubbio per un risentimento muscolare. Dovrebbero giocare qualche scampolo di partita sia Rezza che Delle Femine, quasi recuperati a pieno. Tra tante defezioni più o meno forzate Paolisso può trovare un sorriso con i nuovi innesti in squadra. Si tratta di Francesco Carozza, 35enne di San Marco Evangelista con un lungo passato rugbistico e Gaetano Mirra, 20 anni di Santa Maria Capua Vetere e con esperienze importanti in Accademia e con il Benevento in A per 2 stagioni. Arriva dalla Partenope.

Lo Spartacus in campo

Così il tecnico Paolisso: “Sono giocatori che possono darci una mano, anche in termini di esperienza rugbistica e soprattutto in un momento di difficoltà come questo. Anche perché le assenze riguardano giocatori che giocano negli stessi ruoli. Ritrovare Carozza è per me e per il presidente D’Addona un vero piacere e poi Francesco si sta allenando con voglia e dedizione, mentre Mirra è un bel vedere in allenamento. E’ un ragazzo che ha un bagaglio qualitativo importante e può darci una mano in mischia. In questo momento dobbiamo fare di necessità virtù e impiegare tutti, dato che numericamente siamo in tanti. Tutti devono dare una mano, soprattutto alla luce di un calendario non facile in questo periodo”. Sulla gara con i Briganti della ‘ZetaO’ ecco la chiosa del coach: “Con loro abbiamo un feeling particolare e condividiamo alcuni valori imprescindibili per noi come l’antirazzismo. Li apprezziamo per il loro modo di fare davvero sport popolare e già lo scorso anno ci siamo promessi di aiutarci reciprocamente in caso di difficoltà. Al di là di cosa succederà in campo per noi è una gara speciale. Sotto il profilo rugbistico, la Zona Orientale sa giocare a rugby, sono cresciuti e fanno un buon gioco sia in mischia che coi trequarti. In più hanno preso qualcuno dal Due Principati e sono cresciuti tanto. Lo Spartacus non deve distrarsi e sbagliare il meno possibile ad Avellino”. Per l’occasione il grafico salernitano Gianmarco Sabato, di stanza a Milano, ha realizzato una locandina commemorativa del match tra le due squadre sulla quale campeggia la scritta: Mischia la diversità, placca il razzismo.

Ufficio Stampa Spartacus Rugby Social Club

IV Turno Girone Campania-Molise Serie C2 rugby

Partenope Cadetta-Avellino

Zona Orientale R.P. Salerno-Spartacus RSC

Draghi Telese-Am. Rugby Angri Agro

Battipaglia-Hammers Campobasso

 

CLASSIFICA: Hammers CB 14, Partenope e Zona Orientale 11, Battipaglia 10, Spartacus 5 (-4), Avellino 4, Draghi 1, Angri 0.