Lo Spartacus cede al Campoleone Lanuvio nel primo test match stagionale

La prima meta dello Spartacus (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

La stagione dello Spartacus Rugby Social Club ha ufficialmente riaperto i battenti, in vista del prossimo campionato di Serie C2. La società di stanza a San Nicola la Strada ha accolto in mattinata alcuni bambini per l’open day dedicato alla conoscenza del rugby, mentre subito dopo si è svolta la prima amichevole stagionale contro il Rugby Campoleone Lanuvio, lo scorso anno vittorioso in C2 laziale, dove milita l’ex Valerio Di Tella. Tre tempi da 20 minuti e solo mischia no contest, con 3 o 4 esordienti assoluti tra le fila della multietnica compagine di coach Vincenzo Paolisso. La gara è finita col punteggio di 20-10 per gli ospiti sotto un sole cocente che ha reso davvero la vita difficile ai giocatori in campo. Per lo Spartacus sono arrivate le mete di El Amin  e Sardo. Dopo essere stati in vantaggio i nerobiancorossi sono stati raggiunti e superati, tenendo tuttavia bene il campo nonostante la minore preparazione fisica e atletica rispetto agli avversari. Coach Paolisso ha commentato così il primo impegno: “Ci serve più disciplina tattica ed è ovvio dati i tanti giocatori esordienti. Mancavano molte pedine oggi che speriamo di recuperare. Bisogna lavorare sui nuovi innesti e cercare di fare meno errori possibili già dalla prossima amichevole della prossima settimana”. Con tutta probabilità l’avversaria sarà l’Amatori Napoli Cadetta. Un incontro di assoluto livello per la categoria e che darà maggiormente il polso della situazione a Trotta e compagni. Soddisfatto anche il presidente D’Addona al termine della partita: “Partita, terzo tempo, bambini al campo. Una giornata positiva per lo Spartacus, al di là dei risultati prettamente sportivi. Oggi è il primo passo di una stagione che sarà intensa. Continuiamo il nostro impegno con le giovanili e di reclutamento. A breve ci saranno novità con un progetto scolastico che continuerà”, conclude.

Ufficio Stampa

Spartacus Rugby Social Club

Le squadre schierate a fine gara per il saluto (foto: Marco Falco/Sportcasertano)