Il Gladiator parte bene: Sannazzaro è soddisfatto della prova, i presidenti Aveta e De Felice elogiano squadra e tifosi

Giovanni Sannazzaro, tecnico del Gladiator (foto: Giuseppe Scialla)

Il Gladiator riparte col piede giusto in questo campionato di Eccellenza 2018/2019. I sammaritani battono all’esordio, in casa, il Barano per 2 reti a 0 con due guizzi di Enzo Liccardi e chiudono la pratica nel secondo tempo, dopo aver sprecato parecchio in fase di finalizzazione nei primi 45 minuti. Una vittoria meritata, dato anche il divario tecnico apparso sul rettangolo di gioco tra le squadre.

Così’ mister Giovanni Sannazzaro a fine match: “Al di là delle 2 reti arrivate nella ripresa, già a fine primo tempo ho fatto i complimenti ai ragazzi negli spogliatoi per come avevano interpretato la gara. Perfetti tatticamente e sempre col pallino del gioco , anche se poco cinici sotto porta. Ho contato 7 o 8 occasioni da rete e sapevo che prima o poi doveva entrare una palla in porta. Il risultato è stato giusto”. Doppietta di Liccardi, ma anche gran lavoro dei singoli come De Rosa, Di Paola in un gruppo compatto che per la terza uscita ufficiale non ha subito reti. “Non mi piace tanto parlare dei singoli – continua Sannazzaro-, stiamo lavorando tutti al meglio, ma è chiaro che certe scelte sulle tipologie di giocatori da avere in rosa portano a determinati risultati. Se hai un finalizzatore come Liccardi è ovvio che se crei prima o poi il gol lo segna. Sui calci da fermo dobbiamo lavorare di più, però, perché in un campionato duro come l’Eccellenza sfruttarli è come avere un’arma in più, ma già il fatto di aver calciato 12 corner fa capire che abbiamo creato dal primo al novantesimo minuto”, conclude il tecnico dei nerazzurri.

Giacomo De Felice e Mattia Aveta

Anche la società è contenta e distesa a fine gara e sia i presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice sia il direttore sportivo Amoriello dispensano grossi sorrisi. Così come tanta gioia si è vista anche sugli spalti di un ‘Piccirillo’ quasi pieno nel settore riservato ai tifosi locali. Mattia Aveta bagna il suo esordio in campionato da massimo dirigente a Santa Maria con una vittoria: “Certo è sto un ottimo esordio, avevamo lavorato per questo e siamo riusciti a portare la vittoria a casa. Nonostante qualche errore di troppo nella prima frazione di gioco, ma sapevamo che la prima partita di campionato è sempre un po’ strana ed in più c’era molto caldo. La squadra sta lavorando per migliorarsi ed il risultato è stato giusto. Fa davvero piacere vedere tanta gente allo stadio, così come è importante creare un gruppo unito fuori e dentro al campo. Anche con il sostegno del pubblico possiamo ambire ad importanti risultati”.

Giacono De Felice è soddisfatto per la prima uscita dei nerazzurri: “E’ stata una grandissima emozione per me da sammaritano questo esordio con così tanti tifosi e per giunta con la vittoria conquistata meritatamente. Poi sono da sempre tifoso del Gladiator e la mia famiglia è sammaritana da generazioni. Devo congratularmi con il diesse Amoriello, con Sannazzaro, lo staff e con tutti i ragazzi per l’ottimo lavoro che stanno svolgendo. I primi frutti si vedono. L’obiettivo deve essere comune tra squadra, società, città e tifosi. Tutti devono capire che dobbiamo fare dei sacrifici per vincere, poi il campo sarà giudice ultimo, ma noi dobbiamo metterci sempre il massimo. Vogliamo sentire tutti vicini. Per quanto riguarda la gara credo si siano viste 2 squadre con ambizioni differenti ed una volta che abbiamo sbloccato il risultato si sono riequilibrati i valori visti sul terreno di gioco, dato che fino a quel momento ci era mancato solo il gol”.