La Casertana rinuncia al simbolo di continuità: arrivederci Antonio Pezzullo

Antonio Pezzullo

Davvero incredibile! A poche ore dalla partenza per Roccaraso la Casertana rinuncia al dottor Antonio Pezzullo. Il massofisioterapista non è stato confermato dal club che ha deciso di puntare su altre figure professionali. Una notizia che ha lasciato tutti senza parole perchè dopo 17 anni non si può rinunciare ad un simbolo del genere. Che il club stesse attraversando una fase di stallo lo si è capito poichè ad oggi non è arrivato neppure un rinforzo. Non sarà certo una campagna acquisti faraonica e ci sta visti tutti i soldi che il presidente D’Agostino è stato costretto a spendere per danni risalenti alle vecchie gestioni. Ma privarsi di un professionista esemplare come Pezzullo che è sempre stato al proprio posto, un casertano vero dentro e fuori il campo è un colpo che nessuno se lo aspettava. Le motivazioni non sono state date e c’è ancora più dispiacere perchè la Casertana perde un’icona presente ininterrottamente dal 2001. Nove stagioni di D, tre di Eccellenza e cinque di Lega Pro. Non si è mai tirato indietro, non ha mai abbandonato il posto neppure in momenti di tempesta. La barca faceva acqua da tutte le parti ma lui è rimasto e sarebbe affondata con la maglia rossoblù sulle spalle. Il sacrificio e l’amore non sono bastati in questo mondo del calcio. Siamo certi che però questo è solo un arrivederci.