Eppur si muove (la nuova Caserta del Basket?)

Il Palamaggiò

Non ci sono ancora ufficialità, non si sa ancora la denominazione ufficiale che assumerà la nuova società, né chi ne farà parte, eppure il tam tam di radio mercato ha già iniziato il suo eco per quella che sarà la nuova compagine cestistica che giocherà in quel del Palamaggiò. La squadra, che dovrebbe assumere il nome di Sporting Club Juventus Caserta ha la certezza di partecipare al prossimo campionato di Serie B Nazionale, girone centrale o meridionale si potrà dire fra qualche giorno. L’Ad Nevola, unica figura dell’organigramma societario di cui si è a conoscenza – in attesa di una conferenza stampa chiarificatrice che dovrebbe esserci nel corso della prossima settimana – sta lavorando al meglio per provare ad allestire un roster che possa puntare al salto di categoria. Seppur non sono usciti comunicati ufficiali, il coach designato dovrebbe essere Max Oldoini, storico assistente di coach Pino Sacripanti che già conosce l’ambiente bianconero. Al suo fianco Fabio Farina, cestista della cantera bianconera, che ha già dimostrato le sue doti di allenatore sia in quel di Reggio Calabria che a Firenze. Sul fronte del parco giocatori, smantellata o quasi la squadra di Venafro, il cui titolo acquistato è la ragione per cui Caserta può ripartire. Della squadra molisana “rimane” il solo Norman Hassan, che era arrivato a Venafro dopo che la squadra era già entrata nell’orbita del controllo di Nevola, e che a suono di triple e buone prestazioni si è meritato la riconferma griffando la salvezza sul campo. Sul fronte acquisti il primo nome è quello di Ciribeni, guardia con trascorsi in quel di Capo d’Orlando e che in questa categoria è uno scorer di razza. Sempre e comunque giocatori di categoria quelli nelle mire del club casertano: il play potrebbe e dovrebbe essere Bottioni, che con Ciribeni ha condiviso la maglia di San Severo nella passata stagione. Il pivot dovrebbe arrivare da Omegna e, salvo imprevisti, dovrebbe rispondere al nome di Marcelo Dip. Nell’ottica – si ribadisce sempre in via eventuale – di una casertanità spiccata, ecco anche il forte interessamento per Biagio Sergio, in arrivo dalla Urania Milano. Luigi Sergio, invece, sembra aver declinato il progetto bianconero e il ritorno al Palamaggiò, preferendo esplorare piste in A2. Ancora altri movimenti in prospettiva, con le trattative avanzate che potrebbero portare a uno tra Viesnjic o Genovese.