La Volalto 2.0 continua a sbaragliare la concorrenza: firma la schiacciatrice Giulia Melli

Giulia Melli

Venti anni di passione e cattiveria agonistica. Venti anni di classe al servizio della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. E’ solamente l’ultimo colpo del presidente Nicola Turco e porta il nome di Giulia Melli. Sì, proprio l’ex nazionale Under 18 dell’Italia e giocatrice di altissimo livello in A1 con il Club Italia e poi Filottrano. Stiamo scherzando? No, neanche per sogno. E’ Melli la nuova schiacciatrice della società rosanero di Caserta. Sarà la 20 enne di Mantova l’arma in più della formazione che sarà guidata da coach Luca Cristofani. Che la conosce bene avendola già pure allenata in passato. Insieme proveranno, con tutte le altre atlete della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta, a compiere quel miracolo della promozione che non è mai stato un obiettivo nascosto del nuovo patron. Melli ha maturato le sue primissime esperienze in Serie C nelle fila della Pallavolo Curtatone. All’età di 16 anni si è trasferita al Volleyro’ Casal de Pazzi, compagine di Serie B1 con cui ha militato dal 2014 al 2016 conquistando da protagonista la promozione in A2. Quante atlete prima di aver compiuto 18 anni possono dire di aver centrato una promozione in Serie A giocando da titolare? Sicuramente non tantissime. L’ottimo rendimento mostrato con la formazione romana le è valsa, nell’estate del 2016, la chiamata del Club Italia, in Serie A1. E con le “azzurrine”, Melli ha continuato a convincere, inanellando 19 presenze e mettendo a terra 132 punti. Nello mese di luglio 2017, Melli si è guadagnata una nuova esperienza nella massima serie, stavolta alla Lardini Filottrano, nelle cui fila ha avuto modo di mettere assieme 14 presenze e 47 punti. A gennaio poi è stata ingaggiata dall’Hermaea Olbia risultando essere ancora una volta una delle migliori. Vanta inoltre un prestigioso palmarès con le nazionali giovanili azzurre: nel 2015 ha conquistato il titolo mondiale Under 18 in Perù, mentre la scorsa estate è stata convocata nella selezione Under 20 che ha partecipato alla rassegna iridata in Messico. Adesso sbarca all’ombra della Reggia con la consapevolezza di dover fare la differenza. In un campionato, come quello di A2, che si annuncia difficile e tortuoso. Ma nella vita nulla è facile, ma bisogna sempre volare in alto!!!