Il Volturno torna alla vittoria contro il Pescara

Maria Giovanna Pellegrino del Volturno, 5 reti per lei (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

Il Volturno vince in casa contro il fanalino di coda Pescara e sale a quota 8 punti, ma non riesce l’aggancio all’Agepi ’97, che pareggia a Monterusciello contro il Flegreo. Le sammaritane non brillano particolarmente, ma nella sfida della dodicesima giornata del girone Sud di A2 femminile di pallanuoto, battono le abruzzesi per 11-6, gestendo bene il risultato, ma correndo qualche rischio di troppo. Mattatrice del match è stata la Pellegrino. Il capitano gialloverde ha messo a segno 5 reti, ricacciando sempre più in là le ospiti. Napolitano deve far a meno delle infortunate Abbate e Di Caprio e lancia sin dall’inizio le giovanissime Genzano e Monaco.

 

Coletta del Pescara (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

Ad andare in rete per prime però sono le ragazze del tecnico greco Vasileios Zirinis con Federica Travaglini che lasciata libera da fuori batte Stellato. Starace e Pellegrino (sempre in superiorità) per due volte ciascuno fanno 4-1 alla prima sirena. Ancora Pellegrino allunga il parziale sul 5-1 con una botta da fuori. Colletta trova l’angolino giusto per la seconda rete ospite. Pellegrino ancora in power play, così come Finocchi per il 6-3, prima del rigore trasformato da Starace. Si cambia vasca sul 7-3. Pellegrino segna ancora in avvio di quarto e porta a +5 le sammaritane. Veronica Perna si inventa un bel gol per dimezzare le distanze, ma Fatone in superiorità riallarga la forbice. Finocchi si fa espellere, forse per qualche parola di troppo, ma è il Pescara con Scialoia ad andare in rete per il 9-5 all’ultimo intervallo. Stellato in avvio di quarto tempo compie un paio di miracoli in 1 contro 0 e Starace da posizione 5, segna il gol della sicurezza. La giovanissima Di Chello (13 anni) batte in pallonetto Stellato in superiorità, ma Fatone risponde subito (11-6). Spazio anche a Mallardo tra i pali ad 1’40” dal termine per le locali e finisce così senza ulteriori marcature.

Sara Monaco del Volturno (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

Così coach Napolitano a fine gara: “Potevamo fare meglio. Pensavo che le ragazze si mangiassero l’acqua, ma così non è stato, almeno non in quelle ragazze da cui mi aspettavo di più. Positivo l’esordio di Genzano e Monaco, che si sono allenate solo 2 giorni con noi. Contava la vittoria per non retrocedere direttamente. Le altre squadre non lasceranno niente e quindi dobbiamo lavorare in vista play-out, a meno che non riusciamo a vincere almeno 3 partite in questo girone di ritorno. Mi auguro che le ragazze diano tutto da qui alla fine del campionato”.

 

 

Giada Genzano del Volturno (foto: Sportcasertano/Marco Falco)

VOLTURNO-PESCARA NePN  11-6 (4-1, 3-2, 2-2, 2-1)

VOLTURNO: Stellato, Palmiero, Vitale, Starace 4 (1r), Genzano, Pellegrino 5, Llacja, Monaco, Riccio, Masciandaro, Di Grazia, Fatone, Mallardo. All. Napolitano

PESCARA NePN: Travaglini B., Finocchi 1, Scialoia 1, – , Travaglini F. 1, -, Caltabiano, Provenzano, Furio, Di Chello 1, Colletta 1, Perna V. 1, De Petris. All. Zirinis

ARBITRO: Barra

Superiorità: Volturno 4/6 +1/1 rig., Pescara 2/6

Note: Espulsa Finocchi (P) a 3’09” del 3T, nessuna espulsione definitiva. Sprint: 2-2. Spettatori 100 circa.