TARGATO CE. Debutto emozionante in Serie C per un talento casertano ex Hermes Casagiove e Villa Literno

Antonio Messina a destra con la maglia dell’Hermes Casagiove (foto Panico Photo)

CASALUCE – Debutto indimenticabile in Serie C per Antonio Messina. Il giovane attaccante classe 2000 ha esordito ieri nella terza categoria italiana con la maglia del Bisceglie. L’allenatore Gianfranco Mancini lo ha buttato nella mischia, all’86’ del match disputato allo stadio “Vito Simone Veneziani” di Monopoli, sul punteggio di 2-0 per i padroni di casa. Ha sostituito Toksic ma non c’è stato verso di rendersi pericoloso perché la gara era già in ghiaccio.

GIOIA DOPPIA. Enorme soddisfazione per l’atleta di Casaluce che quest’anno ha compiuto il grande salto dalla Promozione campana alla Serie C, spiccando il volo verso il mondo del professionismo. E ieri, 8 aprile 2018, la gioia è stata addirittura doppia, perché l’esordio è arrivato nel giorno della sua prima convocazione in prima squadra. Ad appena diciassette anni, non capita a tutti un’occasione del genere ma lui ha fatto tanti sacrifici e ci ha creduto sempre.

UN ANNO DOPO. Un momento indimenticabile che arriva esattamente un anno dopo la rete contro l’Isola di Procida con la maglia dell’Hermes Casagiove, nello scorso campionato d’Eccellenza. Il 5 aprile 2017 Antonio Messina, infatti, è stato il primo atleta casertano classe 2000, in tutte le categorie dalla Lega Pro alla Terza Categoria, ad andare in goal. Con l’Hermes Casagiove e quest’anno con il Villa Literno, con cui ha giocato fino a dicembre, il goleador seguito dai procuratori Stefano Vampore, Vincenzo Ruggiero e Gennaro Ferrara ha compiuto passi da gigante ed ora continuerà ad imbastire il proprio sogno. Con l’umiltà che lo ha sempre contraddistinto.