La Maddalonese scopre il talento di Alessio De Lucia: “Contento per la fiducia. Un privilegio allenarsi con Merola e Credendino. La classifica? Daremo il massimo fino alla fine”

Alessio De Lucia ha esordito sabato in campionato (Foto Francesco Cicchella)

Contro il Pimonte sabato ha fatto il suo esordio in campionato il giovane portiere Alessio De Lucia. Dopo essere diventato un pilastro della juniores guidata di mister Liguori, è arrivato per lui l’occasione di mettersi in mostra con la prima squadra.

“Sono felice per il debutto – racconta –  ma soprattutto per la fiducia che mi ha dato il mister. Mi sono allenato sempre al massimo e quando ho avuto la mia occasione non me la sono lasciata sfuggire. Ho fatto ciò che mi ha chiesto l’allenatore e direi che è andata bene. Dedico questo esordio alla mia famiglia che mi sostiene in quello che faccio giorno dopo giorno”.

E’ il vice di Tommaso Merola, capitano e maddalonese doc. Ha deciso in estate di restare con i granata pur avendo l’opportunità di scegliere un club dove avrebbe avuto un posto da titolare. “E’ vero – conferma – sarei potuto essere titolare altrove, ma potermi allenare ogni giorno, ogni settimana e ogni mese con uno come Merola ed essere guidato da Vincent Credendino è una fortuna che non tutti hanno. Tommaso è come un fratello maggiore. Mi trovo bene con lui e cerco di scoprire tutti i segreti del mestiere. Credendino invece è come un padre: mi ha trasmesso la mentalità giusta per fare bene e io cerco sempre di non deluderlo”.

Alessio De Lucia in allenamento

Sabato sono arrivati anche i complimenti del fratello maggiore Victor attualmente al Bari. “Con lui ci sentiamo ogni giorno. Ci confrontiamo e sta seguendo tutti i miei progressi. E’ bello poter condividere questo ruolo con un fratello perché ci scambiamo sensazioni ed esperienze in continuazione”. Domenica intanto col Volla sono in palio altri tre punti importanti. La Maddalonese non è ancora salva ma De Lucia guarda anche oltre: “Daremo sempre il massimo per arrivare il più in alto possibile. E’ vero la matematica non ci premia ancora così come il Volla. Ma fino a quando avremo l’occasione di provare ad arrivare al quinto posto abbiamo l’obbligo di farlo. Ci mancano diversi punti in classifica e in questo finale di stagione vogliamo chiudere in bellezza”.