Riscatto dell’Irtet Casapulla, sbancata Monte di Procida

Impresa dell’Irtet Casapulla, che riscatta l’opaca prova interna con Mugnano dello scorso weekend e sbanca 54-63 il campo della Virtus Monte di Procida, interrompendo una striscia di cinque ko.

I gialloviola partono decisamente meglio e prendono da subito in mano le redini dell’incontro. Le percentuali al tiro e l’applicazione difensiva sono decisamente diversi rispetto all’uscita precedente. Nacca ed Olivetti aprono le danze, poi si scatena Guastaferro che guida i suoi, chiudendo in doppia cifra (10 con 2 triple) già alla prima pausa, mentre Di Lorenzo e Mastroianni feriscono dall’arco dei 6,75 e contribuiscono al doppiaggio (11-23 al 10’). I montesi pagano le assenze di Nastri ed Esposito (in panchina per onor di firma) e si affidano per lo più a Lubrano Lavadera e a Regio (top scorer con 27 punti), anche perché Barbieri è in serata ‘no’ e litiga con i ferri. Un indemoniato Regio esplode nel periodo seguente e trova 10 dei 14 punti dei suoi contro la second unit dei casertani. Coach Monteforte ha risposte importanti da Nacca, Avella e Lillo, mentre i baby Del Vaglio e Mastroianni vanno a bersaglio dalla lunga distanza, mantenendo pressoché invariato il distacco all’intervallo lungo (25-39 al 20’), grazie anche alla produzione di Di Lorenzo e Guastaferro che portano a sette il numero di atleti a bersaglio nel parziale e a nove nell’intera gara.

Come spesso accade ai gialloviola, l’avvio di ripesa è soporifero; pronti via e Lubrano Lavadera e Lucci griffano un 4-0 che riporta il distacco a -10 (29-39), Olivetti trova l’unico canestro dal campo nei primi 7’, dove a tratti ricompaiono i fantasmi delle ultime poco brillanti performance: fretta in attacco, difesa permissiva e qualche persa di troppo. Sul finire del quarto però D’Aiello e una bomba di Guastaferro rimettono le cose a posto, anche perché Monte non è che poi faccia molto di più nella metà campo avversaria, centrando giusto una tripla con Regio e muovendo ancora il tabellone con Lucci. Si entra nell’ultima frazione sul 34-46 Casapulla. La Virtus Monte di Procida si gioca il tutto per tutto nella frazione conclusivo e con il trio Lubrano Lavadera-Lucci-Regio prova a riaprire la contesa, trovando senza soluzione di continuità la via del canestro. Le triple di Guastaferro (21 con 5 canestri pesanti) tengono però a distanza i flegrei e nel finale otto degli ultimi nove punti dell’Irtet portano la firma di Olivetti che mette in cassaforte il match, conquistandosi e capitalizzando diversi viaggi in lunetta.

Virtus Monte di Procida – Irtet Bk Casapulla 54-63

VIRTUS MONTE DI PROCIDA

Scotto di Mase, Capuano ne, Barbieri, Lucci 13, Lubrano, Regio 27, Scotti, Esposito A. ne, Lubrano Lavadera 12, Illiano 2. All. Parascandola

IRTET CASAPULLA

Di Lorenzo 7, Mastroianni 6, Guastaferro 21, Olivetti 12, Del Vaglio 3, Delli Paoli, Tartaro, Nacca 8, Avella 2, Lillo 2, D’Aiello 2. All. Monteforte

ARBITRI: Astone e Mogavero di Salerno.

PARZIALI: 11-23, 25-39, 34-46

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla