Casertana spettacolare! Vince ancora a Siracusa e adesso sogna…

L’esultanza di Turchetta (Foto Giuseppe Scialla)

Grandissima vittoria della Casertana al ‘De Simone’ di Siracusa. Decide un gol di Turchetta nel primo tempo in cui i campani avrebbero potuto segnare altri due gol. Successo che di fatto vale la salvezza e che può far sognare qualcosa di più prestigioso ai ragazzi di D’Angelo. Oltre a Turchetta decisivo il portiere Forte con una gran parata sul finire dell’incontro.

LE FORMAZIONI: D’Angelo lascia Carriero in panchina e inserisce Finizio sulla linea mediana. D’Anna interno di centrocampo e per il resto stesso undici di Monopoli. Rainone, De Marco e Rajcic a casa per infortunio. Dall’altra parte novità Giordano in difesa e debutto dall’inizio per l’ex Marotta che con Catania e De Silvestro va a supportare l’unica punta (Bernardo) nel 4-2-3-1. Panchina per Mangiacasale e Mancino.

PRIMO TEMPO – Squadre molto bloccate per i primi diciotto minuti. Poi dopo un tiro di Turchetta parato a terra senza problemi da Tomei, Forte è costretto a smanacciare un traversone dalla sinistra di De Silvestro anticipando l’accorrente Bernardo. I campani non sembrano affatto intimoriti dall’alta classifica degli avversari e provano a fare la gara. E al minuto trenta i falchetti passano: Finizio prolunga di testa una rimessa laterale, Daffara e Giordano vanno clamorosamente a vuoto consentendo a Turchetta di involarsi e dalla sinistra batte Tomei sul palo più lontano. Quarto gol stagionale per l’attaccante ex Lecce. Gli aretusei accusano il colpo e non riescono a riprendersi. Al 39’ Liotti protesta per una caduta in area di un compagno e un tocco con un braccio ma le sue dimostranze restano giustamente inascoltate. Tatticamente la Casertana sembra avere qualcosa in più e al 44’ la dea bendata chiude gli occhi e aiuta il Siracusa. Alfageme scatta velocissimo con il marcatore che non riesce a tenerlo. L’argentino tira ma colpisce il palo. L’azione prosegue e Tomei deve rifugiarsi in corner su un tiro cross di Turchetta. Casertani assolutamente padroni del campo. Dopo due minuti di recupero tutti negli spogliatoi.

Forte decisivo a Siracusa (Foto Giuseppe Scialla)

SECONDO TEMPO – Bianco si ripresenta con Parisi al posto di Marotta ma al quarto gli ospiti impensieriscono nuovamente la difesa siciliana con un’azione di rimessa Alfageme-Turchetta e conclusione di quest’ultima che Tomei blocca in due tempi. Al 53’ staffilata di Toscano che sfiora la traversa con la palla alta di pochi centimetri. Tre giri di lancette e triplo cambio per i locali con Mancino, Mazzocchi e Mangiacasale in campo per Daffara, Bernardo e De Silvestro. Siracusa stravolto per cercare di dare una svolta alla manovra offensiva. Al 59’ Fiorini di Frosinone ferma il gioco per un problema muscolare alla gamba sinistra. Il direttore di gara stringe i denti e torna in campo. Il Siracusa capisce di dover fare di più e al 68’ Mancino colpisce dal centro dell’area a botta sicura ma viene murato dalla difesa. I biancoblù le provano tutte senza però impensierire oltremodo Forte almeno fino all’85 quando sugli sviluppi di un corner Liotti fa gridare al gol e la respinta dell’estremo difensore vale come un gol. Ancora l’estremo difensore attento al 94′ su tiro dal limite di Giordano. Pallone bloccato senza affanni.

SIRACUSA: Tomei, Bernardo (56’ Mancino), Palermo, Giordano, De Silvestro (56’ Mangiacasale), Catania, Daffara (56’ Mazzocchi), Marotta (46’ Parisi), Liotti, Altobelli, Toscano (78’ Calil). A disp.: D’Alessandro, Bruno, Di Grazia, Turati, Spinelli, Vicaroni, Punzi. All.: Bianco.

CASERTANA: Forte I, Finizio, Meola, Lorenzini, D’Anna (90’ Carriero), Pinna, Alfageme (74’ Padovan), De Rose, Polak, Romano, Turchetta (86’ De Vena). A disp.: Cardelli, Forte II, Cigliano, Santoro, Minale, Tripicchio. All.: D’Angelo.

ARBITRO: Fiorini di Frosinone

RETE: 30’ Turchetta

AMMONITI: Giordano, De Rose, Lorenzini, Catania

NOTE: rec. 2’ e 7’ Spettatori 1800 circa con una ventina provenienti da Caserta