Turchetta scaccia le streghe e punta il Siracusa: “Il rigore di Monopoli fondamentale per il nostro cammino. In Sicilia non commetteremo gli errori del passato”

Turchetta in gol contro il Monopoli (Foto Giuseppe Scialla)

Il gol di Turchetta sabato ha permesso alla Casertana di tornare da Monopoli con un buon punto. Un risultato che per quanto fatto vedere nella ripresa ci sta tutto e che consente ai falchetti di allungare a cinque la serie utile. L’autore del gol è intervenuto ad ‘Alè Casertana’ lunedì pomeriggio in diretta sulle frequenze di Radiocasertanuova. “Era il momento giusto per riscattarmi da quell’errore commesso contro il Catanzaro. E’ andata bene ed è un risultato che ci dà morale e ci consente di allungare la serie positiva. Inoltre dobbiamo tenere in considerazione che affrontavamo una squadra tosta che ci ha messo in difficoltà sia all’andata che al ritorno. La potevamo anche vincere ma alla fine è andata così perché il calcio è strano. Un attimo prima stai perdendo e poi ti ritrovi in parità con la possibilità addirittura di vincere”. Domenica a Siracusa altro esame da grande. Una vera e propria prova del nove da superare: “Le sensazioni che ho sono decisamente buone. Non dovremo commettere gli errori del passato, siamo in serie positiva da qualche settimana ma non dobbiamo assolutamente distrarci né illuderci. Il Siracusa è una squadra molto forte, molto ben organizzata e il nostro obiettivo è continuare a fare bene. Fino a due mesi fa nessuno poteva immaginare di avere un buon vantaggio sulla zona playout ritrovandoci a pochi punti dai playoff. Ma dobbiamo ragionare sempre da piccoli perché come accaduto un po’ di tempo fa appena metti la testa fuori dall’acqua poi al minimo errore rischi di finire giù. Perciò massima attenzione ad ogni piccolo dettaglio”.