Il progetto “SportAntenne UISP” abbraccia il baseball: Caserta Brewers e Los Elegidos Napoli unite nella lotta al razzismo

Evento SportAntenne del 04.03.2018.jpg (4)

MACERATA CAMPANIA – E’ stata una giornata ricca di emozioni, dal punto di vista sportivo e non, quella che ha avuto luogo domenica 4 marzo allo stadio di Macerata Campania (CE). Questa volta non è stato il calcio lo sport protagonista dell’evento di sensibilizzazione del progetto Uisp SportAntenne, volto all’emersione, mediazione e contrasto alle discriminazioni etniche e razziali. A calcare il campo in terra di Macerata Campania, per l’occasione trasformato in “diamante”, infatti, sono stati i giocatori di Caserta Brewers e Los Elegidos Napoli. Niente pallone, cross e colpi di testa, dunque, ma battute, prese al volo ed eliminazioni. Ovviamente stiamo parlando di baseball, sport che in città ha avuto una nobile tradizione e che oggi la neonata compagine dei Brewers sta provando a riportare in auge. A giocarsela con i “birrai” casertani, l’esperta compagine dei Los Elegidos, formata da giocatori appartenenti alla comunità dominicana di Napoli.

Prima dell’inizio del match, come da consuetudine per ogni evento di sensibilizzazione del progetto, Marco Proto (supervisore locale) e Dario Goglia (operatore sportivo) hanno illustrato ai giocatori di entrambe le squadre le linee guida e gli obiettivi di SportAntenne. Il tutto alla presenza del Presidente FIBS per la Campania e Basilicata Giuseppe Mele. Ai capitani di entrambe le squadre sono state poi consegnate le targhe-ricordo dell’evento, oltre a t-shirts e gadget per tutti i partecipanti.

E’ poi stata la volta del campo, che ha visto prevalere la più esperta selezione della comunità dominicana di Napoli che ha portato a casa il match con il punteggio di 34 – 4. Abbracci e strette di mano a fine gara, con il proposito di rivedersi quanto prima per la rivincita, ma soprattutto per poter ripetere l’esperienza di una mattinata di sport caratterizzata da allegria, aggregazione e partecipazione. Oltre 100 persone, infatti, hanno preso parte all’evento tra pubblico e squadre, con una buona rappresentanza di cittadini di paesi terzi, nell’ordine delle 30 unità circa.

“Quando si ha la possibilità di confrontarsi con squadre molto più esperte di noi, il risultato conta poco”, esordisce il coach dei Brewers Antonio Lieto nel commentare il lato prettamente sportivo dell’evento. “Pertanto sono contentissimo di come si è comportata la squadra in ogni fase del gioco. E’ stato un match che ci ha dato la possibilità di conoscerci meglio in fase agonistica e soprattutto di aggiungere una tacca in più dal punto di vista dell’esperienza in campo. Siamo un team giovane e che deve ancora crescere, ma siamo certamente sulla strada giusta”. Dal canto suo il presidente del sodalizio rossoblù Mirko Scotto ha voluto esprimere ancora una volta il suo ringraziamento a chi ha reso possibile tutto ciò: “E’ un motivo di orgoglio per la nostra squadra aver preso parte ad un evento sportivo dalla forte connotazione sociale” ha commentato Scotto. “Vorrei ringraziare a nome di tutta la società e squadra sia la Uisp, che ci ha regalato questa opportunità, sia i Los Elegidos per la possibilità di confrontarci sul campo con giocatori molto più esperti di noi oltre che estremamente simpatici”.

“SportAntenne” è un progetto della UISP Nazionale che fa riferimento al Fondo asilo, migrazione e integrazione 2014-2020 del Ministero dell’Interno ed Unione Europea. La Uisp sta operando in sinergia con l’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali per far emergere discriminazioni etnico-razziali dirette e indirette nei confronti di cittadini di Paesi terzi, valorizzando ed utilizzando la capillare rete territoriale dell’Uisp, associazione di promozione sociale e sportiva diffusa su tutto il territorio nazionale. Un progetto teso all’emersione del fenomeno discriminatorio e rivolto alla mediazione attraverso lo sport.

Tante le segnalazioni arrivate all’Antenna Uisp casertana, relative a casi di discriminazioni su base etnica ed episodi di razzismo verificatisi all’interno e all’esterno dei centri di accoglienza, nelle strade, sui campi di calcio e sugli spalti, nei rapporti con uffici pubblici e con locatori di alloggi. Per segnalare episodi di discriminazione di stampo etnico-razziale percepiti, diretti o indiretti, vittime e/o testimoni possono rivolgersi al numero dell’Antenna Territoriale Uisp Caserta 3421707337, alla email: sportantenne.caserta@uisp.it, ovvero al numero verde dell’Unar 800901010″.