Maddalonese, numeri da capogiro per la Juniores. La gioia di mister Liguori: “Siamo come una grande famiglia, tutti insieme per un unico obiettivo”

Mister Antonio Liguori

Nove punti di vantaggio sulla seconda (Albanova), undici sulla terza (Mondragone). Quattordici vittorie, due pareggi e una sola sconfitta. Miglior difesa del girone e l’attaccante Baldini capocannoniere con venti gol. Sono i numeri vincenti della juniores della Maddalonese che è ad un passo dal primo traguardo stagione, la qualificazione alla seconda fase. Rosa più forte e competitiva rispetto la passata stagione. Sette vittorie consecutive con una imbattibilità che dura da due mesi. L’ultimo successo domenica mattina contro il Vitulazio battuto da una rete di Grieco. “Tutto sta procedendo secondo i piani – ammette il tecnico Antonio Liguori – ed è merito dei ragazzi che si impegnano al massimo conquistando vittorie su vittorie. Quando il presidente Aveta mi ha confermato ad inizio stagione, mi ha chiesto di migliorare il piazzamento dello scorso campionato. Vogliamo perciò arrivare in finale e credo che è un traguardo raggiungibile”.

La juniores della Maddalonese

I portieri Vigliotti e De Lucia già nel giro della prima squadra, gli attaccanti Maltese e Grieco sono i finalizzatori di una manovra corale ai limiti della perfezione: “Ma sta facendo molto bene anche Finicelli – continua Liguori – perché sta dimostrando grande duttilità riuscendo a zittire chi non aveva speso belle parole sul suo conto. Ognuno svolge al meglio il proprio dovere anche perché ogni settimana le nostre avversarie provano a darci filo da torcere per frenare la nostra ascesa. Mi hanno fatto una bella impressione il Mondragone, Gladiator, Villa Literno battuta a domicilio dopo una vera e propria battaglia. L’Albanova invece si è smarrita per strada dopo un buon avvio. Noi invece siamo riusciti a mantenere sempre un rendimento costante e adesso siamo ad un passo dalla qualificazione matematica”.

Diversi calciatori sono già attenzionati da mister Sannazzaro con cui Liguori ha sempre avuto feeling: “Devo ringraziarlo perché non si perde una gara interna e quando può ci segue anche nella provincia di Caserta. Con lui e il prof. Zampella c’è davvero una gran bella intesa e lavoriamo tutti per la crescita di questi ragazzi che potranno essere il futuro della Maddalonese. Un po’ come i Basilicata che sono cresciuti con me e adesso sono a pieno regime in prima squadra”. Infine un plauso a Vincent Credendino: “Alessio De Lucia ha fatto progressi incredibili e lo deve sia a Tommaso Merola da cui cerca di ‘rubare’ quotidianamente qualche segreto ma soprattutto mister Credendino che lavora tantissimo sotto il profilo psicologico e i risultati si vedono. Insomma siamo una grande famiglia che cresce giorno per giorno remando tutti nella stessa direzione”.