Irtet Casapulla bella a metà. Cannavale e Garcia trascinano la Partenope

Battuta d’arresto per l’Irtet Casapulla, che crolla nella seconda parte del match e lascia strada alla Partenope Napoli, vittoriosa 71-51.

In quel di Sant’Antimo i gialloblù partono decisamente meglio con Cannavale e Mbaye, ma il Casapulla ribatte colpo su colpo ed anzi mette la freccia con Guastaferro e un tracciante di Di Lorenzo. I locali si aggrappano al duo Djekic-Garcia per tornare avanti, ma l’inerzia è tutta nelle mani dei casertano. L’Irtet stringe le maglie in difesa inizia trovare il canestro con regolarità e piazza un controbreak di 2-9: Di Lorenzo ferisce di nuovo dai 6,75, Olivetti trova 4 punti in fila (gli unici della serata) ed Avella contribuisce anch’egli all’allungo (10-14 all’8’). I personali di Di Lorenzo regalano il vantaggio all’Irtet alla prima sirena (16-18 al 10’) e in apertura di secondo quarto è la terza tripla di dell’inarrestabile numero 5 casapullese a mantenere avanti i gialloviola. La Partenope però dà un giro di vite alla retroguardia e sfrutta i tanti errori di mira del Casapulla, che si blocca in attacco (solo un libero di Guastaferro in 5’), favorendo la risalita dei napoletani. Una bomba di Cannavale chiude un break di 11-1, in cui i lunghi di casa sono protagonisti. Bakula con un ‘and one’ riporta in doppia cifra il gap, ma i viaggianti rosicchiano qualcosina grazie a due giocate (una dall’arco) di D’Aiello ed a metà gara si va sul 32-27 Partenope.

Un’altra bomba di D’Aiello inaugura la ripresa (32-30), ma Garcia e Silvestrini riportano a distanza di sicurezza il team dei Cavalli di Bronzo. L’irtet non demerita, pur soffrendo l’aggressività di Diaz e soci, e resta ad un paio di possessi di ritardo (40-36 al 27’) grazie alle penetrazioni di Di Lorenzo. Cannavale e Silvestrini si caricano però sulle spalle la propria squadra e combinano la fuga decisiva (48-34 al 29’), ben spalleggiati da un solido Mbaye. I canestri di Guastaferro e Nacca (da 3) rendono meno pesante il passivo all’ultima pausa, dove il divario scende di nuovo in singola unità (48-39 al 30’). Diaz e Cannavale (21 con tre triple) respingono gli attacchi ospiti, legati per lo più alla produzione di Nacca (che segna 8 dei 12 punti nel periodo), ma fino al 55-47 del 35’ è partita vera. Poi 10 punti di un indemoniato Garcia (inclusi un paio di missili) e altri 4 di Cannavale danno la spallata decisiva alla sfida. Nel finale i casapullesi tirano i remi in barca, dando spazio alle seconde linee, compresi gli under Coda e Delli Paoli che assaggiano il parquet per qualche minuto.

Pall. Partenope Napoli – Irtet Bk Casapulla 71-51
PARTENOPE NAPOLI

Silvestrini 7, Montanaro 2, Vallone 6, Bakula 3, Cannavale F. 21, Mbaye 11, Garcia 15, Djekic 4, Diaz 2, Iannelli, Cannavale G.. All. Patrizio

IRTET CASAPULLA

Di Lorenzo 17, Guastaferro 9, Olivetti 4, Del Vaglio, Delli Paoli, Coda, Damiano, Nacca 11, Avella  2, Lillo, D’Aiello 8. All. Monteforte

ARBITRI: Belprato di Napoli e Santonastaso di Caserta.

PARZIALI: 16-18, 32-27, 48-39

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla