San Michele straripante contro Sarno, prestazione monstre di Requena

Il San Michele in azione

La Pallacanestro San Michele Maddaloni annienta Sarno sciorinando una gran prestazione. Sugli scudi Federico Requena, andato vicino ad uno straordinario quarantello, ma in generale è tutta la squadra che ha girato a meraviglia. E quando nel secondo tempo ha sistemato anche la difesa, non c’è stata più partita.

Sin dalla palla a due le squadre vivono un entusiasmante botta e risposta. Dopo sei giri d’orologio Maddaloni riesce a realizzare un piccolo break grazie alle triple di Requena (19-13). Questo costringe Sarno a chiamare timeout. Il gap resta praticamente immutato sino alla conclusione del primo quarto. Il secondo periodo si infiamma ancor di più. Gli ospiti piazzano due veloci triple che valgono il 27 pari. I biancazzurri reagiscono immediatamente con Salvatore Desiato che in più di una circostanza si mette in proprio. Eppure anche a causa di alcuni non fischi da parte degli arbitri Sarno si porta addirittura sul più quattro (32-36). Ancora una volta c’è la reazione dei padroni di casa, che trovano punti da Requena e Desiato, ma anche da Francesco Chiavazzo che riesce ad arrivare al ferro e Antonio Cioppa preciso dall’arco. Le difese continuano ad essere ballerine da ambo le parti, e così prima che si arrivi all’intervallo già si è scollinata quota 50 punti. Ancora Desiato si rende artefice della tripla a 3″ dalla sirena, con annesso fallo di Kalanj. L’atleta serbo pianta il piede sotto al play biancazzurri che ricade a subisce un colpo al malleolo che lo costringe ad abbandonare la gara.

La ripresa è un susseguirsi di emozioni, con Maddaloni che pian piano ne prende le redini senza più lasciarle. In attacco i locali continuano a segnare con grande continuità, anche perché Requena è un’ira di Dio. Ha tirato con una percentuale impressionante (14/20) e addirittura 7/10 da 3. È però in difesa che i biancazzurri stringono le maglie e concedono poco o nulla agli avversari. Sono infatti solo 9 i punti concessi a Sarno, che non riesce a prendere un tiro pulito e ancor di meno un rimbalzo offensivo nel quarto. Il vantaggio in doppia cifra arriva sul 71-61, mentre è con la bomba di Carmine Moccia che s’inaugura l’ultimo periodo. Di lì a poco ancora Moccia infila il tiro pesante che vale il più venti (87-67), mentre prima di scollinare metà periodo il tabellone luminoso recita addirittura il punteggio di 97-67. Coach Adolfo Parrillo richiama in panchina tutti i senior e schiera un quintetto completamente under, che va più volte vicino al canestro che sarebbe valso il centesimo punto senza essere purtroppo fortunato.

Pall. San Michele Maddaloni- Basket Sarno 98-76

Parziali: 25-21; 54-53; 77-62

Maddaloni: Requena 36, Ragnino 7, Bocciero 1, Cioppa 12, Spallieri, Moccia 8, Desiato 12, Pascarella, Della Peruta 5, Rusciano 7, Chiavazzo 10, All. Parrillo, Ass. Dandolo.

Sarno: Milinkovic, De Matteis, Falco 2, Lalic, Maksimovic, Passacantilli 9, Sretenovic 12, Dunjic 12, Robustelli 2, Cvijic 14, Nappo, Kalanj 25, All. Razic.

Arbitri: Giovanni Morra di San Giorgio a Cremano (NA) e Marco Cerullo di Marano di Napoli (NA)