Succivo impone la sua legge: travolto il Cbm Mondragone

Pronti, partenza e… parziale per lo starting five succivese (Acanfora e Barbarisi, Campolattano, Sasso e Farina) che nelle prime battute raggiunge la doppia cifra di vantaggio con un perentorio 10 a 0. Il ‘profeta’ Farina (7 pt con tripla realizzata) indica la via del canestro ai compagni di squadra coadiuvato da Barbarisi (9 pt per il ‘Barba’ con bomba messa a segno) autore di una prestazione sopra le righe. L’ultimo canestro del primo parziale lo sigla l’under Bocciero al termine di una spettacolare entrata che fissa il risultato sul +15 (27-12).
Nel secondo quarto la bomba di Raucci A. (3 punti e ottimo impatto sul match per ‘Lamarantimo’) spezza il tentativo di rimonta ospite, ma la reazione orgogliosa di Cbm riesce a tenere viva la partita all’intervello. Nella ripresa Succivo archivia la pratica elevando la pressione difensiva (fondamentale a tal proposito l’apporto di capitan Laezza) e mantenendo le ottime percentuali al tiro della prima metà di gara. La coppia ‘Once brothers’ Acanfora – Sasso (che realizza 42 punti di cui 26 ascrivibili ad Acanfora, mentre per Sasso il tabellino recita 16) è inarrestabile nel terzo quarto insieme al solido Pascarella (9 pt per ‘Mp3’) vanamente vessato di falli dalla difesa avversaria. L’ultimo quarto serve solamente a quantificare la distanza nel punteggio tra le due compagini; Campolattano (15 punti e solita prova maiuscola sui due lati del campo) è inesorabile nel punire la difesa avversaria realizzando gli ultimi cinque canestri dal campo di Succivo. Nelle battute finali c’è gloria anche per l’under Cicatelli che corona un’ottima prestazione iscrivendosi a referto con un libero realizzato

Il dirigente responsabile Raffaele Pomponio dichiara a fine partita:”Abbiamo conseguito un’altra vittoria casalinga con un risultato nettamente a nostro favore che testimonia la bontà del lavoro svolto da coach Cupito durante le festività natalizie. Veder chiamati in causa tutti gli uomini disponibili è una gratificazione per questo gruppo che, non ancora al giro di boa stagionale, sta riscrivendo i nostri record storici. Abbiamo il dovere di continuare su questa strada per valorizzare la strordinaria stagione che stiamo conducendo”