Volley Marcianise così proprio non va. Coach Calabrese striglia la squadra: “Abbiamo tirato una linea, ora bisogna cambiare atteggiamento”

Coach Calabrese

A Roma sabato una dura battuta d’arresto per l’Areco Volley Marcianise. 3-0 netto che testimonia il dominio dei padroni di casa grazie anche ad una serie di errori ospiti. Coach Sergio Calabrese non cerca alibi e striglia i suoi. “Abbiamo perso meritatamente approcciando male e ce la siamo portata così fino alla fine. Una prova negativa del gruppo, dobbiamo assumerci tutti insieme le responsabilità per l’occasione fallita. Abbiamo totalmente sbagliato la gara e dobbiamo voltare pagina”. Un’Areco Marcianise che in trasferta continua a non raccogliere punti. Un cammino ben differente da quello casalingo: “Dipende dal fatto che ancora non sono riuscito a dare la mia impronta di gioco alla squadra. E’ vero anche che siamo in un girone tosto con avversari tecnicamente validi e molto ben organizzati. Dobbiamo assolutamente convincerci che il vero Marcianise non è quello formato trasferta. Bisogna invertire il trend negativo subito”. Intanto sabato si torna alla ‘Novelli’ contro il Cimitile in un derby che chiuderà il girone di andata dei biancoblù: “Sappiamo che sarà una partita piena di insidie e non sarà certo semplice. Con la squadra abbiamo tirato una linea perché vogliamo affrontare un girone di ritorno in maniera totalmente diversa. Ma le chiacchiere stanno a zero, dobbiamo dimostrarlo in campo. Dobbiamo essere squadra, rimediare agli errori commessi e andare avanti. Serve tanto lavoro, unità di gruppo e consapevolezza di poter migliorare la nostra classifica perché le potenzialità questi ragazzi le hanno. Bisogna però crederci”.

GUARDA IL VIDEO