Festival del goal al “Conte”, la Puteolana supera una folle Sessana

Festival del goal al “Conte” di Pozzuoli tra i padroni di casa e la Sessana, ma a festeggiare a fine gara sono i granata che continuano a navigare nella parte alta della classifica, diversamente dai gialloblù che hanno disputato una grande gara mettendo “paura” agli avversari. Il finale di 4-3 lascia l’amaro in bocca agli aurunci che ora dovranno affrontare in casa la Frattese, altra pretendente per il salto di categoria.

Le formazioni. In campo dal primo minuto l’ex della gara Gianmario Palumbo nel tridente insieme a Carotenuto e Conte. Tanti volti nuovi in casa Sessana, i gialloblù si sono ricompattati dopo un tenebroso mese di dicembre e cercano punti salvezza sotto la guida di mister Mennillo.

Primo tempo. La prima occasione è gialloblù, dagli sviluppi del corner Solitro rimette in mezzo un invitante pallone con il portiere Riccio che smanaccia e poi Caccia mette il pallone in angolo. Al 12’ è però la Puteolana a passare in vantaggio direttamente su calcio di punizione: è Pasquale Carotenuto, vero trascinatore dei granata, a mettere il pallone sotto la traversa dove Abbate non può nulla. Al 20’ i padroni di casa trovano subito il raddoppio: sospetto fallo su Caiazzo con il direttore di gara Palomba che lascia proseguire, la sfera finisce a Carotenuto che salta Abbate e deposita facilmente in porta il goal del raddoppio. Ma la Sessana è viva ed accorcia dopo due minuti le distanze, cross dalla destra di Criscuolo che trova al centro Coppola che in girata al centro dell’area deposita in porta il goal che riapre la gara a metà del primo tempo. La Puteolana si affida al solito Carotenuto per aumentare nuovamente il vantaggio, Conte serve il numero dieci che di prima intenzione mette il pallone questa volta fuori alla destra di Abbate. Dubbia la posizione di Palumbo alla mezz’ora, è sempre Carotenuto a dare il “la” alle azioni pericolose dei granata, il numero nove però viene fermato abilmente da Abbate in uscita che respinge il pallone. Annullata la rete del pareggio alla Sessana al 36’ quando Pisani, servito nello spazio da Caiazzo, aveva messo il pallone alle spalle di Riccio, l’assistente numero due Iannello di Nocera Inferiore segnala la posizione irregolare, ma ci sono grossi dubbi sulla partenza del numero undici, veementi le proteste degli ospiti. La Puteolana trova il goal del tris a due minuti dalla fine della prima frazione, Parisi serve Conte in area che lascia partire un destro terrificante che sbatte quasi all’incrocio e termina alle spalle di Abbate. Ma la Sessana risponde colpo su colpo e accorcia nuovamente le distanze, angolo dalla sinistra di Solitro che trova al centro dell’area Pisani che con il piattone destro beffa il proprio marcatore e riapre la gara allo scadere della prima frazione, pirotecnico 3-2 in favore dei padroni di casa al riposo.

Secondo tempo. La Puteolana si riporta subito a due lunghezze di vantaggio, scatenato Conte sulla destra che recupera un pallone che sembrava oramai perso, palla in mezzo e Palumbo anticipa tutti sul primo palo, non esulta l’ex gialloblù che sigla il 4-2. I padroni di casa in tre occasioni sfiorano la rete con Carotenuto che salta Abbate, ma la sua conclusione viene respinta dalla difesa gialloblù e poi con Chierchia e Conte con l’estremo difensore gialloblù che risponde presente. Ancora Abbate a salvare, questa volta su Gatta che calcia direttamente da punizione, quasi un corner, palla in angolo. Al 64’ Solitro-Show, salta Novelli e Chierchia, entra in area, si sposta il pallone sul destro e viene steso da Gargiulo, l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta lo stesso Solitro, cucchiaio dolce dolce e palla in rete, la Sessana si riporta ad una lunghezza di distanza con il “folle” rigore del numero sette. La Sessana sfiora il goal del pareggio con Pisani, Solitro lo serve in profondità ed il numero undici, a tu per tu con Riccio, calcia sul portiere che respinge con i piedi. La partita è più che mai viva, Napolitano su punizione colpisce il palo alla sinistra di un fermo Abbate, si salvano i gialloblù. La Sessana prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, tanti i palloni lanciati dalle retrovie per cercare la sponda di Coppola, rinforza la retroguardia mister Sarnataro cambiando addirittura il portiere con l’esperto Fernandez che rileva Riccio. Dopo quattro minuti di recupero finisce la partita, vince la Puteolana per 4-3, ma contro una grande Sessana che non ha assolutamente demeritato. E’ da questo spirito, da questa voglia di non mollare mai che deve ripartire la Sessana alla ricerca della salvezza, obiettivo primario per la storica squadra gialloblù.

PUTEOLANA: Riccio (87’ Fernandez), Parisi, Novelli (87’Canzano), Gatta (94’ Inserra), Caccia, Gargiulo, Conte, Napolitano, Palumbo (55’ Pastore), Carotenuto, Chierchia (69’ Sarr). All. Sarnataro. A disp. Fernandez, Mariani, Guadagnuolo.

SESSANA: Abbate, Sommella, Esposito, D’Orsi, Zamparelli, Pergamo (57’ Talitro), Solitro, Caiazzo (87’ Cioffi), Coppola Criscuolo, Pisani. All. Mennillo. A disp. De Marino, Grimaldi, Iovine, Di Bernardo, Tamburrino

ARBITRO: Michele Palomba di Torre del Greco

ASSISTENTI: Raffaele Cecere di Caserta – Francesco Iannello di Nocera Inferiore

MARCATORI: 12’, 20’ Carotenuto (PUT); 22’ Coppola (SES); 42’ Conte (PUT); 45’ Pisani (SES); 50’ Palumbo (SES); 65’ Solitro (SES)

AMMONITI: Zamparelli (SES)

CORNER: 5-4 per la Sessana

RECUPERO: 1’ PT; 4’ ST

Ufficio Stampa US Sessana 1915