La grande stagione del ciclismo di Terra di Lavoro, il bilancio di Giuseppe Serulo

Peppe Serulo

Giuseppe Serulo Componente del Settore Amatoriale e Cicloturistico Nazionale della Federazione Ciclistica Italiana dice: il ciclismo di “Terra di Lavoro” rappresenta una delle eccellenze dello Sport casertano. Uno sport  vivo che nel 2017 ha prodotto numeri di assoluto rilievo sul piano delle affiliazioni e dei tesseramenti alla Federazione Ciclistica Italiana e soprattutto sul piano organizzativo. Tutto questo grazie, alla completa simbiosi tra Comitato Provinciale di Caserta della Federciclismo di cui è Presidente Antonio Giordano, quello Regionale di cui è Presidente Giuseppe Cutolo e che annovera al suo interno due dirigenti doc casertani vale a dire Massimo Salerno vice Presidente Vicario e Raffaele Salzillo Consigliere Federciclismo Campania e le Società ciclistiche del territorio. Una stagione ciclistica esaltante, che ha visto le strade della provincia di Caserta protagoniste per il passaggio di varie carovane ciclistiche che hanno allietato, non poco, i numerosissimi tifosi del nobile sport. Un anno speciale che ha visto la nostra provincia ospitare anche il Giro della Campania in Rosa, spettacolare ed entusiasmante la partenza di tappa dalla Reggia Autelet di Marcianise, tappa poi conclusasi sul lungo mare di Napoli.

La 40^ edizione del prestigioso Premio Antonio Leggiero, kermesse per allievi divisa in 4 prove; il Trofeo dei Tre Mari (challenge ciclistica promossa dalla Federazione Ciclistica Italiana per il Sud Italia); il blasonato Borgocross di Casertavecchia; la Gran Fondo dei Gladiatori (che ha superato gli 800 iscritti) e quella del Matesannio inserita nel calendario Nazionale sono stati tasselli importantissimi per costruire un mosaico vincente. A queste manifestazioni, vanno aggiunte tutte le altre tenutesi in provincia di Caserta. Tutte di grande rilievo, organizzate egregiamente, con esperienza e maestria e soprattutto con vera passione e tanto entusiasmo. Pertanto, vanno elogiati tutti i dirigenti delle società ciclistiche della Provincia di Caserta per i grandi sacrifici fatti, sia economici sia organizzativi, per regalare ai tifosi casertani tante belle giornate di ciclismo. Un ringraziamento doveroso, va alle Istituzioni, alle forze dell’ordine, ai vari comandi di polizia locale, ai bravissimi medici di corsa, ai vari gruppi comunali di Protezione civile e ai tanti volontari che hanno sempre collaborato affinchè le gare si svolgessero in piena sicurezza.