Il punto sull’EccellenzA dopo la 13^ giornata: Savoia campione d’inverno, cinque squadre per la seconda piazza

Vincenzo Caso Naturale in azione (foto Savoia 19098)

Due giornate al termine del girone d’andata, impazza il calciomercato tra le società di Eccellenza, ma c’è sempre il calcio giocato a fare la differenza. Andiamo a fare il punto della situazione dopo la 13^ d’andata.

Campione d’inverno. Va al Savoia il titolo “virtuale” di campione d’inverno, la sonora vittoria in casa del Giugliano firmata De Rosa, Di Paola e Caso Naturale consente ai biancoscudati di portarsi a più otto sulla diretta inseguitrice mettendo un pesante mattone sull’attuale posizione di classifica. La seconda è l’Afragolese che riprende a pochi minuti dalla fine il Monte di Procida, risultato finale di 3-3 con il palo che ferma Marco Incoronato che poteva portare ad una clamorosa vittoria, cambio però in panchina per la società rossoblù che esonera Borrelli, al suo posto l’ex Gragnano Maurizio Coppola. In terza piazza si mantiene il Casoria nell’incredibile gara con il Mondragone, vantaggio di Solano e doppio rigore sbagliato dai viola con Gioielli prima e Simonetti poi, non fallisce successivamente l’attaccante centrale per il risultato finale di 1-1. L’esperienza e la classe di Guadagnuolo e Carotenuto guidano alla vittoria la Puteolana che supera il fanalino di coda Pimonte, meno due dalla seconda piazza; in quinta posizione il duo che chiude la zona play-off è composto dalla Frattese che si sbarazza di 3-1 della Mariglianese e dalla Maddalonese che vince la sfida casertana contro la Sessana grazie alla rete del difensore Pucino che anticipa tutti sul primo palo.

Metà. A metà classifica rimane il Mondragone che pareggia in casa per 1-1 contro il Casoria, a meno tre troviamo l’ultima casertana sconfitta dalla Maddalonese ovvero la Sessana di mister De Michele a quota diciotto punti. Risale la classifica il San Giorgio che batte il Barano con Viscovo a quota 17 punti, tre punti importanti per la Virtus Volla che espugna il “Calise” di Forio con una vittoria all’inglese. Fuori dalla zona play-out il Monte di Procida che vede svanire a pochi minuti dalla fine la vittoria al “Moccia” di Afragola, un 3-3 importante per la squadra di mister Mazziotti.

Play-out. In piena zona play-out il Giugliano che perde con la capolista Savoia a quota dodici, ma patron Sestile in queste ultime ore sta rinforzando la squadra cambiando volto. Più uno su due squadre ossia dalla Mariglianese, sconfitta a Frattamaggiore, e dal Barano, che perde di misura in casa del San Giorgio. Perde in casa il Real Forio battuto dalla Virtus Volla grazie all’autorete di Calise e alla rete di Puca, sempre ultimo in classifica il Pimonte che perde in casa della Puteolana.