Grandi campioni in passerella al Belvedere di San Leucio

La tradizionale cerimonia per la consegna delle Onorificenze Coni

Oltre sessanta tra campioni italiani, europei e mondiali in passerella nel Salone d’Onore del Palazzo Reale al Belvedere di San Leucio a Caserta, scelta dal Coni a conclusione di una intensa stagione agonistica, per la consegna delle Stelle al Merito Sportivo, delle Medaglie al Valore Atletico e delle Palme al Merito Tecnico, assegnate per il biennio 2016/2017 a dirigenti, atleti, tecnici e società sportive meritevoli di Terra di Lavoro.
Tra gli insigniti i tricolori di pugilato Angela Carini, Paolo Di Lernia, Raffaele Di Serio, Francesco Maietta, Vittorio Jahyn Parrinello, il tiratore Tammaro Cassandro per l’oro mondiale nello skeet a squadre, la schermitrice Ewa Borowa per il bronzo mondiale ed europeo nella categoria Master, i karateka Alessandro Iodice e Alfredo Tocco per l’argento europeo a squadre, il campione italiano di nuoto fondo km.10 Marco Magliocca e tanti altri. Di rilievo l’incremento dei risultati di vertice nel settore dello sport paralimpico con i karateka Giovanni Improta, Marco De Luca, Daniele Di Guido e Maurizio Tornincasa, i taekwondisti Riccardo Zimmermann e Marcantonio Zito, il pesista Lorenzo Scirocco, il nuotatore Armando Marco Iannuzzi, mentre il Team Capasso di San Cipriano ha ricevuto il premio come Società più medagliata ai Giochi Olimpici dei Silenziosi a Samsun in Turchia. Attestati anche alle Società Sportive Atletica Arca Aversa per la promozione in serie B, all’Usca Pallamano Orta di Atella per la promozione in serie A2, alla Schermistica Giannone Caserta per il tricolore nella categoria master femminile.
Sono state consegnate, altresì, le Stelle al Merito Sportivo concesse dal Coni centrale a un gruppo di benemeriti dirigenti sportivi: quelle d’oro a Gigi Lamberti per il basket, Guglielmo Moschetti per la pallavolo, Angelo Musone per il pugilato; quelle d’argento a Giustino De Sire per la scherma, Marco Lugni per il baseball, Gigi Zampella per il basket; quelle di bronzo a Francesca Dattilo per gli Enti di promozione, Salvatore Giaccio per la scherma, Sergio Linguiti per l’atletica leggera e Francesco Spacciante per il basket, ed alle Società Volturno Sporting Club per la pallanuoto e Pallavolo Casagiove. Effettuata anche la tradizionale distribuzione a dirigenti, tecnici, atleti e amici dello sport di premi intitolati agli ex presidenti del Coni di Caserta Donato Messore (Franco Amato), Egidio Amato (Giuseppe Dessì) e Michele Accinni (Vincenzo Siciliano), e di quelli messi a disposizione dal Panathlon Club (Fabio Provitera presidente Tc Caserta), dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport (Ewa Borowa), 
dall’Associazione Stelle al Merito Sportivo e dall’Unione Stampa Sportiva Italiana (Riccardo Marrocco).Un premio speciale per l’arbitro di basket Lucia Bernardo per la promozione in serie A1 femminile.

Tra le altre attestazioni consegnate quelle per i tecnici Domenico Brillantino, maestro di boxe della mitica palestra Excelsior di Marcianise, e gli allenatori Rossella Musto per il basket e Carmine Gambino per l’atletica leggera. Speciali riconoscimenti sono andati al Tennis Club Caserta per i 30 anni dell’organizzazione del Torneo Internazionale Femminile al presidente nazionale dell’Anspi Giuseppe Dessì e al campione olimpico Davide Tizzano per il rilancio delle gare internazionali di canottaggio nel bacino “reale” della vasca dei Delfini. 

Celebrata, come tradizione, la “Famiglia Sportiva dell’Anno”, destinataria di uno specifico premio messo in palio dal Coni e che per questa edizione è andato alla famiglia Scalzone di Castelvolturno, non solo nel ricordo dell’indimenticabile oro olimpico di Monaco nel tiro a volo Angelo “Peppino”, ma anche di altri dieci componenti della famiglia tutti atleti di valore, tra cui Alfonso jr. campione mondiale di canottaggio.

Significativa la consegna, ad opera del Presidente Regionale Coni Sergio Roncelli, delle fasce tricolori agli olimpionici presenti, e cioè Davide Tizzano, Clemente Russo, Angelo Musone, Vincenzo Picardi e Vittorio Jahyn Parrinello, inseriti nel “Team Olimpionici per le Universiadi”.
La cerimonia, cui hanno assistito circa cinquecento ospiti, è stata introdotta dal saluto del delegato del Coni provinciale Michele De Simone, seguito dagli interventi del presidente regionale del Coni Sergio Roncelli, del componente della Giunta Nazionale Coni Guglielmo Talento, del Prefetto Raffaele Ruberto e del Sindaco Carlo Marino, il quale ha fatto in modo, insieme con l’assessore ai grandi eventi Emiliano Casale, di inaugurare subito dopo la premiazione, nella adiacente monumentale filanda, la eccezionale esposizione della “Hall of Fame Sports”, con migliaia di cimeli e reperti sportivi.

Perfetta l’organizzazione della kermesse coordinata dal Delegato Coni Caserta Michele De Simone con la collaborazione del coordinatore tecnico sportivo Geppino Bonacci e del Delegato Cip Giuliano Petrungaro, oltre che dei dipendenti del Coni Point Caserta Francesca Merenda e Salvatore Ragozzino. Convinti i consensi non solo dai partecipanti, ma anche dai numerosi dirigenti sportivi e federali presenti.