Volley Prima Divisione – Partenza lanciata della Polisportiva Matese, coach Marino: “Proveremo ad arrivare il più in alto possibile”

La formazione della Polisportiva Matese Prima Divisione femminile

Sei punti in due partite e subito al primo posto della classifica della Prima Divisione Femminile. Ha iniziato alla grande la Polisportiva Matese che ha rifilato un doppio 3-0 al Calvi Risorta e Atellana Volley. La compagine biancoblù dopo aver vinto lo scorso campionato di Seconda Divisione proverà a ripetersi anche se il vice allenatore Gianmaria Marino frena: “Probabilmente si ripeterà la lotta con San Marcellino, esattamente come lo scorso campionato, ma ritengo che stavolta loro hanno qualcosa in più in termini di esperienza. Noi puntiamo su Serena vella e Dolores Esposito che vantano anni in categorie superiori, ma dovremo fare a meno di Simona Marabese che per motivi familiari non potrà essere dei nostri. Fin qui è stato un ottimo avvio di stagione e speriamo di ripeterci anche sabato in casa del Gs Aversa”.

La Seconda Divisione femminile

Ma la Polisportiva è presente anche in Seconda Divisione con un roster particolarmente giovane ed è lo stesso Marino (allenatore) a spiegarci il perché: “E’ un progetto su cui abbiamo puntato molto con tutte ragazzine classe 2004-2005 fresche vincitrici della fase provinciale under 13, seconde under 14 provinciali e terze regionali under 13. Alcune di queste giocano in Seconda Divisione per acquisire la giusta esperienza come la figlia d’arte Alice Scappaticcio figlia di Mario allenatore della Romeo Normanna. La prima l’abbiamo persa 3-1 con Capua mentre la seconda ci siamo arresi solo al tie break sul difficile campo di Falciano rimontando da due set a zero”. Gianmaria Marino guida anche le selezioni under 13 e 14, come detto è il vice di Danilo D’Onofrio della Prima Divisione e guida la Seconda avvalendosi della collaborazione del vice Pierfrancesco Scasserra e Simona Marabese come dirigente accompagnatore. “E’ un bel gruppo di lavoro e ognuno porta il proprio mattoncino alla causa. Amiamo questo sport e facciamo il possibile per crescere e farlo crescere ogni giorno”.