Marasco pronto a rigenerare l’Aversa: “Ho trovato un ambiente demoralizzato, ma la squadra è valida. Ora risaliamo tutti insieme”

Antonio Marasco

Primo giorno di lavoro oggi per mister Antonio Marasco alla guida dell’Aversa Normanna. L’ex centrocampista è tornato a distanza di nove anni ma nelle vesti di tecnico. “La prima impressione che ho avuto – ammette – è quella di un ambiente demoralizzato. Ricordo dieci anni fa l’anno della promozione in C2 migliaia di persone allo stadio, durante la settimana ci seguivano con grande passione. Adesso restano solo i ricordi ma toccherà a noi riportare la gente allo stadio e far sbocciare nuovamente la passione in città. E’ tempo di ricompattarci sia noi nello spogliatoio che in società e tifosi. Insieme possiamo risalire”. A proposito di spogliatoio, ha trovato giocatori validi ma non certo col morale al massimo: “Quando sei così in basso è ovvio che ci sono problemi perché questa squadra merita un piazzamento completamente differente. Bisogna lavorare sotto tanti aspetti e non mi tiro certo indietro. Già la trasferta di Altamura può essere un primo bivio perché andremo ad affrontare una squadra forte ma che è evidentemente in difficoltà avendo cambiato tecnico. La rosa a disposizione è valida e sono sicuro che potremo recuperare il terreno perduto. Però bisogna lavorare sodo ed essere concentrati al massimo partita per partita”.