Il Clan si scioglie e supera di slancio il Vesuvio

Il Clan festeggia a fine gara (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

Il Clan si riscatta dalla sconfitta della prima giornata contro il Due Principati e batte in casa, dopo l’inversione del campo, il Vesuvio nel secondo turno della poule Campania del girone H di Serie C1 di rugby. A Santa Maria Capua Vetere finisce 43-14 (7 mete a 2) in una gara che è rimasta in bilico per i primi 25 minuti, il tempo di una squadra come quella del Clan di rodarsi e di testate i tanti giovanissimi in campo.

Il duo Leonelli-Di Rienzo ha dato, infatti, ampio spazio a tutti i ragazzi provenienti dalla Under18 che erano a referto. La parte del leone, anzi dei leoni, però spettano alle grandi doti individuali di Alessandro De Luca e Alessio Cocchiaro.

La prima meta di De Luca
(foto: Marco Falco/Sportcasertano)

Parte bene però la compagine ospite di coach Tagle. Esposito buca la non perfetta difesa del contratto team gialloblù e segna una meta facile. La trasferomazione di Buonincontro è precisa e i padroni di casa vanno sotto 7-0 al 7’. Al 12’ Pasquale Morrone è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio al ginocchio destro e al suo posto entra Alessio Cocchiaro.

La partita cambia volto. Al 16’ una maul Domenico Cappiello schiaccia in meta l’ovale dopo una grande spinta dei compagni. La conversione di De Luca non va (5-7). Il sorpasso lo segna al 24’ il giovanissimo Della Valle  che con un bel break va a schiacciare tra i pali lunghi consentendo una facile trasformazione a De Luca. Ancora Domenico Cappiello riesce a marcare la seconda meta personale sempre da maul, senza conversione (17-7). Il Clan conquista il bonus al 36’ con De Luca che sguscia tra le maglia rosso azzurre e schiaccia il pallone sotto i pali con Cocchiaro che converte facilmente per il 24-7 che è il risultato con cui si va al riposo.

La meta di Alessio Cocchiaro (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

Nel secondo tempo il Clan resta subito in 14 per un giallo a Natale, ma nemmeno un minuto dopo trova la meta ancora con De Luca che trova il modo per eludere il muro del Vesuvio e segnare la seconda marcatura personale di giornata. La conversione di Cocchiaro è ok ed il punteggio vede i sammaritani sul 31-7. Passano 5 minuti ed il Vesuvio accorcia con la meta di Chiaiese su un riciclo di Esposito ai limiti dell’avanti, il numero 7 partenopeo sfugge ai contrasti e si invola a segnare. Buonincontro centra i pali e si va sul 31-14. Al 50’ poi Cocchiaro sfodera una magia. L’ex L’Aquila e Piacenza intercetta di piede un pallone sporco del Vesuvio, il controllo è da stop calcistico  con l’ovale che gli finisce tra le mani e dalla linea dei 22 si fionda in meta. Capitan Leonelli non trasforma.  Al 61’, nonostante un giallo subito, il Clan va ancora a marcare meta con Marassi abile a sfruttare un varco tra le maglie di uno stanco e spento Vesuvio (che comunque ha dato tutto in campo). Cocchiaro converte per il 43-14 finale tra gli applausi dei sostenitori gialloblù presenti al ‘Francesco Casino’.

Clan in netto miglioramento, con i giovani che si sono ben comportati. Prestazione di sostanza di Domenico Cappiello, autore di due mete e sostanzialmente perfette touche e mischie chiuse in questa gara. Vesuvio che si è spento alla distanza, ma pur senza energie ha combattuto su ogni pallone, anche quando ha perso Esposito per infortunio.

Domenico Cappiello, autore di due mete da maul (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

Questi i risultati del secondo turno della poule Campania girone H di C1:

Clan SMCV-Vesuvio 43-14 (5-0)

San Giorgio del Sannio-Due Principati 46-14 (5-0)

Amatori Torre del Greco-Partenope 23-34 (0-5)

 

Classifica:

Partenope 6 (-4), Clan SMCV 6, Due Principati 5, Am. Torre del Greco 4, Vesuvio 1, San Giorgio 1 (-4).