Troppo Gladiator per l’Hermes Casagiove, manita dei neroazzurri nel derby

L’Hermes Casagiove alza bandiera bianca nel derby. Allo stadio “Comunale” di Trentola Ducenta, il Gladiator trionfa col punteggio di 5-0 contro la giovane compagine giallorossa. Quinta sconfitta consecutiva per il club di Angelo Rispoli che resta in fondo alla classifica a zero punti. Anche contro i neroazzurr, in fase di possesso i giallorossi disputano una grande prestazione mentre cedono letteralmente quando subiscono gli attacchi avversari. Pesano, ovviamente, le assenze degli esperti Legnante, Peluso e Setaro, che fanno della squadra casagiovese la più giovane del girone A di Promozione. L’augurio è che, sin dalla prossima settimana, con i rientri dei vari indisponibili di oggi, l’Hermes possa tornare a duellare con le avversarie: lo impone la classifica ed il morale che ha bisogno di essere rivitalizzato. Quindi, al quinto confronto, il Gladiator ha la meglio sull’Hermes Casagiove, mai sconfitto fino ad oggi con due vittorie e due pareggi.

PRIMO TEMPO. Derby da ritmo vibrante sin dai primi istanti. Neroazzurri dell’ex Vincenzo Casaccio con il metronomo Siciliano, mentre i giallorossi puntano su una avvolgente ragnatela di passaggi. Come accade già da diverse settimane, al primo episodio l’Hermes viene punita, che sia offensiva avversaria, errore od evento fortuito. Accade anche allo stadio “Comunale” di Trentola Ducenta, con Giorgio che supera in velocità Vigliotti e, con grande altruismo, cede l’incombenza a Picozzi che segna a porta sguarnita (10’). Prima rete con la casacca neroazzurra per l’attaccante classe ’96 di Maddaloni: per l’ex Cassino e Progreditur Marcianise la rete più facile da firmare. Colpita a freddo, l’Hermes Casagiove regala una nuova chance ai padroni di casa al 12’. Iodice sbaglia il retropassaggio e per poco non ne approfitta Manco che si accentra e prova un pallonetto che lambisce il palo di pochi centimetri (12’). Reagiscono gli ospiti di Angelo Valerio che sfiorano il pareggio al 16’. Progressione di Capasso che arriva sul fondo e mette al centro un pallone teso. Riccio arriva in ritardo di un istante e l’azione sfuma (16’). I casagiovesi provano a rendersi pericolosi con le scorribande di Capasso e Riccio ma l’esperta difesa locale regge. Il Gladiator è più pericoloso sotto porta. Al 29’ Manco crossa per Errico che calcia a volo: Leone viene superato ma è provvidenziale l’intervento di Vigliotti che salva sulla linea (29’). Due giri di lancette e Leone si rifugia in angolo sulla punizione velenosa di Manco. Ma il raddoppio del Gladiator è questione di secondi. Sul susseguente calcio d’angolo di Manco, terzo tempo di Silvestro sul secondo palo ed incornata in rete (32’). Tutto è avverso per l’Hermes Casagiove che per poco non accorcia le distanze al 39’. Il bolide di Riccio dai venticinque metri sfiora l’incrocio dei pali, rischiando di beffare Ciontoli. Dopo un minuto di recupero, le due squadre tornano negli spogliatoi sul punteggio di 2-0 per il Gladiator.

Manco del Gladiator, autore di 2 gol (foto: Marco Falco/Sportcasertano)

SECONDO TEMPO. All’intervallo Angelo Valerio sprona i suoi a non mollare ed a tornare in partita. L’approccio è ben determinato, con i giallorossi che giocano bene e vengono a mancare solo in fase di conclusione. Tutto lascia presagire una ripresa arrembante dei giallorossi ma a rovinare le velleità di rimonta è l’episodio che capita al 53’. In occasione di un fuorigioco fischiato, Scognamiglio dice qualcosa di troppo all’arbitro che gli sventola il cartellino rosso diretto. L’espulsione pesa come un macigno sulle spalle dei giallorossi che vengono pugnalati da Manco, abile a concretizzare l’assist di Buonanno (54’). L’Hermes va in bambola e Manco sigla la sua doppietta personale al 65’, su assist di Errico.  Malgrado il netto divario e l’inferiorità numerica, i casagiovesi provano ad accorciare le distanze ma Ciontoli compie una grande parata con la punta del piede su Capasso (69’). Tornano ad essere pericolosi i padroni di casa con Manco che, in due occasioni, va a sbattere contro Balbi che, subentrato all’infortunato Leone, para (74’). Il missile di Riccio sorvola di poco la traversa (79’), mentre il Gladiator firma la quinta rete all’85’ con Ikerionwu che gonfia la rete, su passaggio di Biondi. Sul gong uno dei tanti ex Buonanno viene espulso per doppia ammonizione , così il derby si conclude così col punteggio di 5-0.

TABELLINO: Gladiator-Hermes Casagiove = 5-0 (parziali: 2-0; 3-0)

GLADIATOR: Ciontoli, Buonanno, Botta (66’ Lombardi), Errico (66’ Desiato), Silvestro, Scippa, Manco, Fusco Gabriele, Giorgio (70’ Ikerionwu), Siciliano (74’ Gallo), Picozzi (56’ Biondi). In panchina: Fosso, Di Vico. Allenatore: Vincenzo Casaccio

HERMES CASAGIOVE: Leone (67’ Balbi), Cioffi, Scognamiglio, Piscopo, Vertuccio, Vigliotti, Iodice (41’ Casale), Gallo, Riccio, Capasso, Pasquariello (56’ Di Pinto). In panchina: Balbi, Brunzo, Nuzzo, Maione. Allenatore: Angelo Valerio

RETI: 10’ Picozzi (G), 32’ Silvestro (G), 54’ Manco (G), 65’ Manco (G), 85’ Ikerionwu (G)

ARBITRO: Giovanni Auriemma della sezione di Nola (assistenti: Marco Nappo di Torre del Greco e Raffaele Capasso di Frattamaggiore)

NOTE: Ammoniti: Capasso, Riccio, Cioffi (H). Espulsi: Buonanno (G); Scognamiglio (H). Angoli: 3-2. Fuorigioco: 5-7. Recupero: 1 nel primo tempo; 2 nel secondo tempo. Spettatori: 70 circa

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. HERMES F.C. CASAGIOVE