Tre addii in casa Volturno, Napolitano: “Che sia A2 o B avanti con i nostri talenti”

Coach Napolitano

Giorni di attesa in casa Volturno. La compagine sammaritana, si legge sul Mattino, ha inoltrato tutta la documentazione alla Federazione Italiana Nuoto per accedere al ripescaggio in serie A2 femminile. I termini per le iscrizioni sono fissati per l’inizio di ottobre e probabilmente bisognerà pazientare ancora qualche settimana prima di conoscere il verdetto. Se nessun club rinuncerà (gli altri anni almeno in quattro si sono fatti da parte) le gialloverdi saranno costrette a ripartire dalla serie B. «La categoria non cambierà le nostre strategie – ammette il tecnico Salvatore Napolitano – poichè continueremo a puntare su un gruppo che riteniamo valido e pronto, eventualmente, a riportarci in serie A. Non dimentichiamoci che la passata stagione siamo stati condannati ai playout per un solo punto nonostante le innumerevoli difficoltà incontrate. Questa volta avremo un anno in più sulle spalle e l’esperienza di un gruppo che può dare tanto a questo sport». Al momento le uniche certezze sono rappresentate dagli addii di Monika Kucianova, Renata Rajkort e Gemma Mastrantoni. Le due straniere non possono partecipare al torneo di serie B ma di fatto non hanno mai convinto e se dovesse arrivare il ripescaggio in A2 meglio dare spazio alle giovani sammaritane. Stesso discorso per il portiere che oltre a non legare con il gruppo (era in prestito dal Velletri) ha mostrato tutti i propri limiti tecnici. «Abbiamo deciso – continua Napolitano – di lasciare andare le due extracomunitarie per valorizzare le giovani della juniores. Sono una risorsa importante, abbiamo investito sul loro talento ed è giusto che inizino a trovare spazio anche in prima squadra. Per quanto riguarda il portiere, rientrerà Ventriglia dal prestito al Messina e insieme troveremo una soluzione. E’ un estremo difensore di grande valore e decideremo nelle prossime settimane il da farsi». Gli allenamenti inizieranno subito dopo aver ricevuto notizie dalla Fin. Se sarà ancora A2 i primi di ottobre altrimenti la preparazione slitterà di almeno un mese.