Il punto dopo la 1^ giornata dell’EccellenzA: exploit casertano in testa insieme ad una napoletana

La festa a fine gara della Maddalonese

Finalmente il calcio giocato. Impazza ancora il mercato tra i dilettanti con le squadre alla ricerca dell’ultimo colpo in questa lunga settimana che sarà intervallata dall’impegno di domani in Coppa Italia per le 32 squadre di Eccellenza, ha aperto i battenti ovviamente anche il girone A. E’ stata sospesa per il troppo vento la gara tra Pimonte e Giugliano, le due squadre erano ferme sullo 0-0. Andiamo a guardare i primi risultati di questa stagione, una rondine sicuramente non fa primavera, ma era fondamentale iniziare con il piede giusto.

Tre casertane. Tre su tre, primi tre punti. E’ stata la giornata “perfetta” delle squadre di Terra di Lavoro che sono riuscite a fare bottino pieno nei propri match. Nel sabato pomeriggio convincentissima vittoria della Maddalonese, al suo ritorno in Eccellenza dopo l’acquisto del titolo che fu del Gladiator e lo scorso anno della Real Albanova, che al “Cappuccini” annichilisce il Real Forio. Doppietta di Monaco di Monaco, l’ex capitano del Gladiator aveva aperto le marcature con il piccoletto Benito Izzo a completare il quadro. Sempre negli anticipi del sabato arrivano i tre punti, questa volta in trasferta, per il Mondragone che va in vantaggio sul campo della Mariglianese con un eurogoal di Del Franco. Pareggio dei padroni di casa con Romano, ma Vittorio Improta entra a gara in corso e nella seconda frazione regala l’1-2, con Lepre che chiude i giochi quasi allo scadere regalando tre preziosi punti a mister Carannante. L’ultima a scendere in campo delle casertane è stata la Sessana che in casa ha ospitato l’ottima Puteolana 1902, al ritorno in Eccellenza. In campo la sfida dei bomber tra Grezio e Carotenuto, ma a vincerla, insieme al proprio collettivo, è stato il “Cobra” che al 79′ ho uno splendido pallonetto ha mandato in visibilio la tribuna gialloblù, tre punti pesanti in un presumibile scontro play-off. Insieme alle casertane forse c’è la principale favorita del girone, il Savoia di Franco Fabiano c’ha messo 68′ per scardinare l’ottima difesa del Barano, prima Galizia e poi Liccardo consegnano la vittoria sull’isola contro i bianconeri. Quartetto di squadre in testa, tre casertane al comando, grande avvio per le squadre di Terra di Lavoro.

Pari. Nel limbo della classifica, dividendosi il punto nelle rispettive partite, ci sono ben sei squadre. Fa notizia sicuramente il 2-2 del “Moccia” tra Afragolese e Casoria, il duplice vantaggio degli ospiti a fine primo tempo siglato da Simonetti e da Sperandeo su rigore sembrava regalare tre punti preziosissimi agli uomini di mister Vincenzo La Manna, ma il pari arriva grazie a due vecchie conoscenze del calcio sammaritano ovvero Scielzo e Manzo che riportano in equilibrio e sul 2-2 finale il “derby”. Pari senza reti al “Vezzuto Marasco” tra Monte di Procida e Frattese, nessuna delle due squadre riesce a trovare il guizzo giusto ed il match termina con il pari ad occhiali. Molto più vivace la gara del “Borsellino” tra i padroni di casa del Volla e il San Giorgio, è Patrizio Ioio a trovare la rete del vantaggio granata, risponde nella ripresa Esposito su rigore a fissare il risultato sull’1-1.

Stop. Partire con una sconfitta non è sicuramente il massimo, ma ci sono sconfitte e sconfitte. Di misura perde la Puteolana 1902 all'”Adelio D’Arcangelo” in un match equilibrato, alla fine l’hanno spuntata i gialloblù con la firma del campione Grezio. La Mariglianese gioca un’ottima gara contro il Mondragone, ma forse nel momento migliore, i padroni di casa subiscono la rete dell’1-2 che taglia le gambe, così come l’1-3 finale è una punizione troppo severa per i biancoazzurri di mister Peluso. Perde in casa il Barano contro il più quotato Savoia, la squadra bianconera però da filo da torcere alla corazzata biancoscudata che la spunta a poco più di venti minuti dalla fine. L’inizio da incubo è per il Real Forio che abdica già nella prima frazione al “Cappuccini” di Maddaloni contro i granata, saranno quattro le reti subite alla fine dei 90′ minuti, c’è bisogno subito di ripartire per la squadra biancoverde. La seconda giornata si sta già avvicinando, si prospetta un grande campionato di Eccellenza.