Volturno, domani gara 2 a Firenze per riscattarsi ed allungare la serie play-out

Il capitano del Volturno, Maria Giovanna Pellegrino (foto: Scialla)

Il Volturno scenderà domani in acqua contro il Firenze Pallanuoto nell’impianto della ‘Bellariva’ alle ore 20 per gara 2 dei play out di A2 di pallanuoto femminile. Le sammaritane sono state superate dalle toscane di misura per 7-8 a Santa Maria Capua Vetere nel primo scontro e adesso l’NGM di coach Solfanelli ha il match point per chiudere i giochi. Una partita, quella di domenica, sostanzialmente in linea con le altre della regular season e cioè con tanti errori e regali alle avversarie, che però non hanno rubato niente, apparendo più compatte e un po’ più calme delle ragazze di Napolitano. Il Volturno era partito bene ed in più ha fatto vedere sprazzi di buonissima pallanuoto, ma si è spento l’interruttore dopo il recupero del Firenze. Colaiocco e compagne, aiutate anche da una maggiore fisicità ed esperienza, hanno mantenuto la rete del vantaggio, mentre le padrone di casa hanno commesso molti errori al tiro. Per la gara di Firenze è in forse Daria Starace, con un dito della mano destra malconcio, ma potrebbe anche stringere i denti ed esserci. Maria Giovanna Pellegrino, quest’anno capitano, fa un passo indietro alla gara di domenica e afferma: “Penso che loro fondamentalmente non n molto più forti di noi, anzi siamo squadre molto simili. Il gioco loro ruota intorno ad una persona: per loro Colaiocco, come per noi Starace. Sono più ordinate di noi e domenica calme calme hanno segnato su regali nostri e con un po’ di fortuna nelle conclusioni riuscendo a vincere. Come sempre facciamo una fatica enorme a finalizzare e poi prendiamo gol con una semplicità estrema”.

Il Volturno non vuole salutare la Serie A2, ma rischia a Firenze (Foto: Scialla)

Per domani, invece, la Pellegrino conclude così: “Abbiamo capito come gioca il nostro avversario, forse saremo penalizzati da qualche assenza e anche dall’orario insolito per una partita, ma non dobbiamo commettere gli stessi errori di tutta una stagione. Missione difficile, ma non impossibile”. In caso di sconfitta il Volturno retrocederà in Serie B, con una vittoria si continua fino a gara 3 a Santa Maria. Stasera arbitrerà Barletta. Nell’altro match play out la Guinnes Catania ha perso 9-5 contro l’US Locatelli Genova e a Nesima cercherà di allungare la serie.