Iavazzi lancia l’ultimo allarme: “Chi vuole la Juvecaserta si faccia avanti, al massimo resterò col 20%. Vigorito? Mai incontrato”

Lello Iavazzi (Foto Filauro)

“Caserta merita la serie A1, non sono disposto a fare la serie A2”, queste le parole del presidente Iavazzi che ha incontrato la stampa e non ha girato intorno alle parole. “Sono disponibile ad affiancare un gruppo di imprenditori assumendomi massimo il 20% del pacchetto. Lungi da me vendere il titolo ma piuttosto di farla fallire se viene l’A2 do la società. L’anno scorso mi erano state date una serie di garanzie, tutte le promesse fatte sono state disattese. Ad oggi la situazione è peggiore. Oggi è 11 maggio, abbiamo ancora pochi giorni per fare in modo che Caserta resti in A1. Abbiamo già approvato il bilancio, abbiamo superato tutti i parametri, abbiamo tutte le liberatorie di giocatori e staff. Tutti sono stati pagati. Ho la sensazione che nel progetto Juvecaserta non ci creda nessuno. Non ho mai incontrato Vigorito. Chiunque ha interesse viene dal commercialista e ha tutto quello che vuole. In questi 4 anni sono rimasto da solo e non posso più farlo. Per fare un campionato di A1 ci vogliono almeno tre milioni di euro ma, fino ad oggi, non ho avuto riscontri. Se nessuno si farà avanti vorrà dire che questa provincia non merita niente.