Albanova, il presidente Zippo chiede il massimo: “Servono sei punti, credo nella squadra”

Il presidente Zippo

Finalmente in campo. Dopo il turno di riposo e le due settimane di sosta per il Torneo delle Regioni, sabato alle 16 l’Albanova farà visita al Cimitile nel penultimo turno di campionato. I biancazzurri sono in piena zona playoff: dopo l’ultimo stop in quel di Casalnuovo, sarà necessario fare bottino pieno nelle ultime due uscite (dopo il Cimitile ci sarà il Real San Nicola a Casal di Principe) per presentarsi al meglio agli spareggi promozione. Il presidente Giuseppe Zippo suona la carica: “Torniamo in campo dopo tanto tempo, ma la squadra sa benissimo cosa vogliamo. Il mister e i ragazzi hanno lavorato sodo durante la sosta e due amichevoli vittoriose hanno dato buoni segnali. E’ vero che arriviamo al match col Cimitile a dir poco incerottati (Romano e Germoglio non sono ancora recuperati al 100%, Brancaccio è squalificato, Liccardi infortunato, per Miraglia stagione finita, Guglielmo non è al top e potrebbe non recuperare per sabato, ndr), ma l’Albanova è costruita anche per sopperire a situazioni di emergenza. Veniamo da tre partite senza i tre punti: l’unica medicina è la vittoria. Il nostro obiettivo dichiarato dall’inizio è sempre stato il raggiungimento dei primi tre posti: fino allo scontro diretto di Casoria abbiamo lottato per la promozione diretta, ora bisogna serrare le fila. Sarebbe un peccato vanificare una stagione che fino a poco fa era da tutti considerata esaltante. Adesso è necessario centrare due vittorie per centrare il miglior piazzamento possibile nei playoff e per poi giocarci tutto nella post season: lì recupereremo calciatori importanti e abituati a certi appuntamenti e i valori si azzerano. Crediamo fermamente nella squadra e nella possibilità di tornare a vincere a partire da sabato contro il Cimitile”.

Nico Erbaggio

Ufficio stampa ASD Albanova Calcio