Klarics esulta dopo il gol (Foto Giuseppe Scialla)

Ancora una sconfitta per la Casertana, terza consecutiva. Dopo Siracusa e Foggia i rossoblù si fermano anche contro l’Akragas e come sempre senza le parate di Ginestra il passivo sarebbe stato decisamente superiori. Rainone e compagni sembrano smarriti, prigionieri di un obiettivo che ad oggi sarebbe raggiungibile, ma con altre tre giornate da disputare con questo ruolino di marcia diventerà sempre più complicato.

LE FORMAZIONI – Tedesco senza gli squalificati Orlando, Rajcic e Giorno lascia Finizio in panchina e schiera D’Alterio a destra. Al centro della difesa Rainone-Lorenzini e Ramos a sinistra. A centrocampo De Marco, Magnino e Carriero. In avanti Colli, Cisotti e Corado. Tra i padroni di casa out Russo, Cocuzza e lo squalificato Palmiero.

PRIMO TEMPO – Caldo all’Esseneto’ con temperatura più che primaverile. Avvio prepotente dei padroni di casa con Salvemini che dal limite dell’area lascia partire un destro ma schiaccia troppo la conclusione e sfera sul fondo. L’Akragas fa la partita con la Casertana che controlla senza rischiare più di tanto. Primo affondo rossoblù al 26’ con un tentativo di Colli che dalla sinistra lascia partire un tiro a giro bloccato agevolmente da Pane. L’incontro resta molto bloccato senza sussulti. Almeno fino al 41’ quando Salvemini prova a fare tutto da solo: salta mezza difesa e tira dal limite. Ginestra sfiora con la punta delle dita e pallone in corner. Ma l’occasione più nitida capita sui piedi di Colli tre minuti più tardi. De Marco serve l’ex Bologna che si incunea in area, conclusione a botta sicura respinta dai piedi di Pane. E’ l’ultima occasione di un primo tempo equilibrato.

Coppola al momento dell’assist (Foto Giuseppe Scialla)

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa indecisione del portiere Pane che prima rischia di perdere palla su cross di Ramos con Cisotti a due passi pronto a ribattere. Poi rinvio errato e conclusione da fuori di Carriero alta di poco. E’ la volta dei biancorossi con Coppola che stoppa di destro e conclude di sinistro, palla ampiamente a lato. Ma è il preludio al vantaggio siciliano con Coppola che crossa basso e forte dalla destra, Klaric anticipa Lorenzini (in ritardo) e sigla l’1-0. Non c’è la reazione dei falchetti che al 61’ rischiano con un tiro di Sepe di subire il raddoppio. Ginestra prima respinge con i piedi poi si ritrova il pallone tra le braccia. Ancora Akragas sugli scudi con Salvemini che da ottima posizione viene letteralmente murato da D’Alterio e 2-0 evitato. Casertana alle corde senza riuscire neppure ad alzare la testa. Al 73’ clamorosa chance per Salvemini che si invola tutto solo e davanti a Ginestra conclude sul secondo palo, il portierone marchigiano devia la sfera sul palo e poi si salva. Tedesco dopo De Filippo per Colli inserisce Taurino per Carriero provando a dare più estro e pericolosità all’attacco. La troppa precipitazione tradisce Russo che da buona posizione spara alto. All’81 entra Ciotola per un Cisotti ancora una volta impalpabile. Si svegliano i campani all’85 quando Pane se la cava sugli sviluppi di una punizione di D’Alterio, mischia a pochi passi dall’area piccola ma il pallone non entra. A due dalla fine tiro di Cocuzza che approfitta di uno svarione difensivo ma Ginestra è ben piazzato.

AKRAGAS: Pane, Mileto, Riggio, Thiago, Coppola, Pezzella (87’ Caternicchia), Sepe, Rotulo (71’ Russo), Salvemini (83’ Cocuzza), Longo, Klaric. All. Di Napoli.

CASERTANA: Ginestra, Lorenzini, Magnino, De Marco, Corado, Ramos, Carriero (74’ Taurino), D’Alterio, Rainone, Colli (63’ De Filippo), Cisotti (81’ Ciotola)

ARBITRO: Vigile di Cosenza

RETE: 52’ Klaric

AMMONITI: Klaric, Ramos, Pane, Russo

NOTE: Rec. 0’ e 5’ . Angoli: 4-5

 















Categorie: Senza categoria
Editore: Armando SERPE
Direttore Responsabile: Marco FALCO
Condirettore: Raffaele VECCIA
Copyright © 2016 SportCasertano.it - Tutto lo sport della provincia di Caserta.