Clan ultimo atto, domani stringere i denti e tenere la categoria contro i cosentini

Il Clan in azione contro i MastiniDomani è il giorno decisivo per il Rugby Clan Santa Maria Capua Vetere. Decisivo perché si giocherà la gara di ritorno dello spareggio della poule 1 passaggio del girone H di Serie C1 con la prima del girone calabrese di C2, il Rende et Tirrenum Mastini Cosenza. I sammaritani devono stringere i denti per 80 minuti e mantenere la categoria, cosa che hanno ampiamente già dimostrato di meritare tra mille vicissitudini e soprattutto anche grazie al 31-06 dell’andata, 5 mete a 0, al ‘Francesco Casino’. Nonostante un certo divario tecnico palesato nel primo round della sfida salvezza/promozione domani a Cosenza non sarà una passeggiata, anzi, ci sarà da combattere. Il XV di coach Santo Surace dovrà mettere in campo tutte le proprie forze e partire subito all’attacco per segnare una meta nei primissimi minuti di gioco. Insomma, fare come il Clan in casa propria domenica scorsa. Coach Fusco, da parte sua, ha cercato di raccogliere tutte le forze disponibili si a livello numerico sia sotto l’aspetto mentale dei propri giocatori. Il rammarico è sempre lo stesso: con tutti gli uomini a disposizione dove sarebbe potuto arrivare il Clan? Ricordiamo che i gialloblù sul campo hanno battuto il Napoli Afragola due volte (la prima poi è stata persa a tavolino per un tesseramento arrivato tardi in federazione) e cioè la squadra promossa in Serie B dopo la poule promozione. Fusco troverà alcuni ragazzi dell’Under18, che ha finito il campionato al terzo posto, mostrando una grande crescita, non ci sarà Busico (storta alla caviglia) e perderà Fabio Leonelli per squalifica. Per il resto erano in forse alcuni ragazzi per motivi personali, ma potrebbero essere recuperati in extremis. Comunque vada il Clan deve ripartire da qui e ricostruire gruppo e spirito, quello che lo ha contraddistinto, ma più che ricostruire, rinsaldare per lavorare in tranquillità e continuare un progetto tecnico per crescere. Ma la parola ora spetta al campo per l’ultima fatica stagionale, decisiva. Ricordiamo che valgono i punti della mini classifica, punti segnati, poi la differenza punti ed infine la differenza mete fatte per guadagnarsi la prossima Serie C1. Per ora il Clan conduce con 5 punti, 31 punti fatti, +25 e 5 mete segnate.