Flash News
TUTTO LO SPORT DELLA PROVINCIA DI CASERTA IN RETE

Pasta Reggia Hermes, Santonastaso e Ruberto in coro: “Non possiamo fallire”

Da domani fino a domenica c'è la tappa di Montalto di Castro
Vincenzo Santonastaso esulta con Portone

Vincenzo Santonastaso esulta con Portone

La Pasta Reggia Hermes Casagiove si gioca tutto nella tappa conclusiva del girone B di Serie A di beach soccer. Da domani fino a domenica, i giallorossi della famiglia Corsale scenderanno in campo sul lungomare Harmine di Montalto di Castro, in tre partite decisive per la permanenza nella massima lega italiana. In ordine cronologico Catanese, Catania e Villafranca saranno le tre sfidanti del collettivo casagiovese. Ovviamente diverse sono le caratteristiche delle tre compagini: Catania è di un’altra categoria, mentre Catanese e Villafranca sono alla portata della Pasta Reggia. In questo momento la lotta salvezza è molto complicata, per cui servono almeno tre punti per sperare nella permanenza. Una vittoria da raccogliere obbligatoriamente contro il Catanese domani, cosicché la sfida di domenica contro il Villafranca può essere giocata con qualche certezza in più. Servirà, quindi, una performance ai limiti della perfezione per ogni atleta che scenderà in campo.

Vincenzo Santonastaso

Vincenzo Santonastaso

Di questo ne è certo il jolly tuttofare Vincenzo Santonastaso, il quale è al centro del progetto giallorosso con il suo ruolo di calciatore della prima squadra, allenatore dei Primi Calci e da questa estate parte integrante della compagine di beach soccer. L’atleta maddalonese classe ’92 afferma: “Secondo me basta la vittoria di domani contro il Catanese poiché, se gira tutto come deve andare, siamo salvi. Quindi dobbiamo dare tutto, con la consapevolezza che stiamo giocando una finale. Noi ci crediamo pienamente, sappiamo che sarà la partita che deciderà la nostra salvezza. Un discorso a parte per il Catania che, a mio parere, è la squadra più forte e vincerà il campionato, mentre il Villafranca è da prendere con le molle”. Poi Santonastaso si sofferma sul gruppo: “Il gruppo è stato creato per divertirsi in un palcoscenico bello come il beach soccer. Ci stiamo giocando qualcosa d’importante. Vedendo i ragazzi, nessuno gioca per perdere. E poi la nostra arma in più è il gruppo che ha una gran voglia di vincere. Se fossi chiamato in causa, darà sempre tutto, come spero di aver sempre fatto e come farò sempre”.

Mario Ruberto

Mario Ruberto

Che l’incontro con il Catanese sia decisivo per le sorti dell’Hermes ne è convinto anche Mario Ruberto, centrocampista classe ’84 che è uno degli artefici della promozione in Serie A: “Io penso che dobbiamo ottenere quanti più punti possibili. Ti direi che vorrei vincerle tutte ma so che ci sono avversarie insuperabili come il Catania. La prima gara contro il Catanese sarà la più importante, è fondamentale per noi. Con sei punti ci salviamo certamente. Con tre punti bisogna vedere anche i risultati degli altri confronti, ma è ovvio che sarà più complicato. Io comunque sono abbastanza ottimista, non possiamo fallire”. Infine il peperino cellolese dichiara: “Ci stiamo preparando al meglio. L’armonia della squadra è abbastanza buona. Vorrei dare anche il mio apporto, sperando pure di fare goal poiché quest’anno ancora non ci sono riuscito. Alla salvezza ci credo ciecamente, senza dubbio. Non siamo tra le squadre che hanno più esperienza, però a livello individuale calcistico abbiamo qualcosa in più delle altre”.

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE















Riproduzione riservata ©
Nelle categorie: Calcio, Beach Soccer
Editore: Armando SERPE
Direttore Responsabile: Marco FALCO
Condirettore: Raffaele VECCIA
Copyright © 2017 SportCasertano.it - Tutto lo sport della provincia di Caserta.