“Everybody let’s go Casertana”: quante curiosità nel nuovo inno

La presentazione è avvenuta all'interno della sala stampa dello stadio Alberto Pinto

Un momento della presentazione dell'inno
Un momento della presentazione dell’inno

“Everybody let’s go Casertana”. E’ questo il titolo del nuovo inno ufficiale del club rossoblù, presentato alla stampa ed ai tifosi nel primo pomeriggio, all’interno della sala stampa dello stadio “Alberto Pinto” di Caserta. Dopo aver spiegato le origini del brano e presentato l’ideatore Maurizio Affuso, il team manager Cesare Salomone ed il responsabile dell’ufficio stampa Giuseppe Frondella hanno fatto ascoltare il nuovo inno a tutti i presenti, i quali si sono rallegrati della buona riuscita dell’iniziativa. Ovviamente la canzone prende spunto da uno dei cori più in voga tra i tifosi rossoblù, riadattato per l’occasione con una tonalità ska e cantato da tanti sostenitori oltre che da calciatori tra cui Mancino, Fumagalli, Idda, Correa ed Antonazzo. Brano musicale che verrà accompagnato da un video, ancora non ultimato ma vicino all’essere completato. Sin dal termine della presentazione, invece l’inno è già scaricabile gratuitamente sul sito ufficiale casertanafc.it. e potrà essere ascoltato da tutti i supporters del team di Terra di Lavoro.

 A fare gli onori di casa è stato Giuseppe Frondella il quale ha esordito: “E’ un onore per me aver contribuito alla realizzazione di un inno per la Casertana. Ringrazio Maurifizio Affuso che ha già collaborato con il nostro team in diverse iniziative, vedi il connubio con gli RFC Lions Ska Football Club nelle giornate dedicate all’antirazzismo che ha portato diversi atleti a presenziare sul campo al match con l’Ostiamare la passata stagione e con l’Aprilia quest’anno. Sin dal primo istante in cui a Maurizio è venuta l’idea di buttare giù un inno per la Casertana” – chiarisce l’addetto stampa rossoblù – “abbiamo pensato ad un coro di tifosi e non ad un atto di autocelebrazione. Quindi quale modo migliore di supportare i falchetti, se non quello di scegliere il loro coro preferito. In più anticipo due chicche: al termine del brano parte un altro canto ben noto ai sostenitori, mentre non poteva mancare la telecronaca di un giornalista dell’epoca, che gridava al goal del 2-2, firmato da Fermanelli, in uno dei match giocati contro la Salernitana”.

All’esordio è succeduto l’intervento di Maurizio Affuso, il frontman del gruppo musicale RFC ed uno dei responsabili della squadra antirazzista RFC Lions Ska Football Club, che ha illustrato in breve la fase di preparazione al brano: “Avevo dentro da tempo la voglia di regalare alla Casertana un vero e proprio inno. In questa stagione ho vissuto in modo molto attivo la curva ed il mio desiderio è cresciuto sempre di più. L’episodio che ha fatto scattare in me la molla risale allo scorso ottobre, quando ho assistito ad una gara del Celtic Glasgow. Ad ogni rete, i tifosi esultavano, sospinti da una famosa canzone dei Depeche Mode. Quindi allora mi sono chiesto che sarebbe stato bello se anche Caserta avesse un inno. Qualche settimana fa” – prosegue Affuso – “ho gettato le basi del testo e l’ho intonato a Giuseppe Frondella per telefono. E’ un inno dedicato ai tifosi, i fedelissimi che supportano sempre e dovunque la maglia, la città e la squadra. Non voglio entrare nei dettagli ma è stato un momento esilarante, quando abbiamo registrato il brano con i calciatori ed i tifosi. Con la scelta di un testo con il ritornello in inglese, il mio è stato un tentativo di internazionalizzare la Casertana, con l’intento che qualsiasi tifoso sparso per l’Europa possa innamorarsi della nostra squadra”.

Infine è spettato al team manager Cesare Salomone chiudere la conferenza stampa di presentazione: “Il ringraziamento a Maurizio ed a Cosimo l’ho fatto in questi giorni. Ma mi preme ringraziare anche il nostro addetto stampa Giuseppe Frondella che, sin dalla sua proclamazione nella festa di Piazza Matteotti ad agosto, si è dimostrato una persona straordinaria ed è veramente innamorato della Casertana. Tanti bei aneddoti sono nella mia mente, tra cui la vittoria del campionato di Social Pro-League che ci ha visti primeggiare tra i club di Lega Pro con il maggior numero di tifosi che ci seguono sui social network. Lo ribadisco sempre: essere alla Casertana è come frequentare l’università del calcio, poiché pochi possono godere della conoscenza in materia sportiva come il direttore generale Nicola Pannone. Passando all’inno, posso dire che è già possibile scaricalo sul sito, nei formati mp3 ed hd, mentre per il video bisogna aspettare stasera, anche se i tempi potrebbero slittare. Infine annuncio che da oggi Maurizio Affuso ci aiuterà nelle iniziative ed infatti sarà il nostro direttore artistico”.