Casertana c’è anche Suppa e Feola saluta Sarli: “Ne prenderemo uno più forte”

Feola e Suppa ancora insieme

Entusiasta della nuova avventura iniziata lunedì, mister Feola è intervenuto al programma la ‘Voce del mercoledì’ in onda su Radio Caserta Nuova. Il neo allenatore della Casertana ha iniziato a parlare dei collaboratori e dell’importanza di creare la giusta amalgama sin dal primo momento. Dello staff tecnico fanno parte: Pasquale Suppa (che sarà il suo vice). Il preparatore atletico sarà il professor Enzo Ascione mentre il preparatore dei portieri Franco Senatore per impegni personali ha declinato l’invito. “Quando si  parla di Pasquale Suppa si parla del calcio vero. Sono orgoglioso e onorato di poter lavorare al suo fianco. Purtroppo Pasquale è sottovalutato ma qui parliamo di un giocatore che ha giocato più di 600 partite tra i professionisti. Anche se lavora dietro le quinte vi assicuro che meriterebbe ben altri palcoscenici. Essere suo amico prima ancora che collega è una sensazione strabiliante”.

Con Amoriello massima intesa per costruire qualcosa di ambizioso: “Facciamo parte tutti dello stesso team  – continua il tecnico – e siamo qui per vincere. Nel calcio non esistono coppie vincenti. Stiamo facendo di tutto per allestire un organico di qualità e riportare la città nelle categorie che merita. Io voglio una squadra che mi somiglia in tutto per tutto. Voglio gente che ha fame, che vuole aprire un ciclo, che vuole offrire un buon calcio e soprattutto che vuole vincere sempre”.

Qualcuno storce il naso perchè si aspettava i primi colpi di mercato: “Non siamo in ritardo perché come noi molte squadre stanno iniziando ora. Per ora visioniamo i giovani e nei prossimi giorni aspettiamo i tanto attesi big. Dobbiamo semplicemente lavorare e impegnarci tanto. Ci attende una lunga preparazione e già il 7 agosto ci sarà il primo test ufficiale anche se si tratta della Coppa Italia. Ma per quella data già conto di dare un’identità al gruppo”.

 Capitolo mercato. Sarli ha scelto l’Ischia ma il tecnico non fa drammi. “La Casertana non dipendeva da lui come da nessun altro. Significa che prenderemo uno più forte di Sarli. Speravo che rimanesse con noi, ma non ci sono problemi. Monaco e Raucci?. Se ci aspettiamo che Gennaro torni a Caserta per vincere da solo sbagliamo tutti. Lo conosco, l’ho voluto fortemente perché lo apprezzo come calciatore e stimo come uomo. Secondo me può fare al caso nostro. Ma a vincere non è mai il singolo. Massimiliano invece ha un’altra chance. Deve essere rigenerato e deve iniziarlo a fare sin da subito. E’ una bandiera della Casertana. Si gioca qualcosa di importante. E’ in debito nei miei confronti perché mi sono assunto la responsabilità di riportarlo qui. Ma credo che stavolta non fallirà”. Infine lo stesso Feola ha annunciato l’arrivo del portiere Roncone che si giocherà il posto con un altro under.